Massa Lubrense. Giovani e politica, via al meeting per discutere su passioni e sogni

0

 Massa Lubrense – Mobilitati gli studenti della penisola sorrentina: da domani a domenica si svolgerà il primo «Campo Cyrano», appuntamento politico–studentesco organizzato da Azione Giovani penisola sorrentina in collaborazione con Azione Studentesca Italia e con Alternativa Studentesca. L’evento ospitato nello scenario del Blumare Club alla cala di Puolo, dove studenti provenienti da tutta Italia trascorreranno tre giorni all’insegna del sano divertimento e della discussione di politica, alternando mattinate di mare e di sole con interessanti dibattiti con esponenti di spicco del panorama politico ed intellettuale italiano. L’obiettivo è di avvicinare i giovani studenti alla politica e contrastare il vento dell’antipolitica. Particolarmente fitto, dunque, il programma della manifestazione: domani, dopo l’arrivo dei partecipanti in piazza Angelina Lauro a Sorrento e il successivo trasferimento presso la cala di Puolo, i giovani studenti parteciperanno al dibattito di apertura relativo al tema del sogno ed alla figura di Cyrano de Bergerac, cui prenderanno parte Piero Sansonetti, già direttore di Liberazione e ora alla guida del nuovo quotidiano di sinistra L’Altro, lo scrittore e giornalista Stenio Solinas e, soprattutto, il cantautore Francesco Guccini. «Abbiamo scelto di dare avvio ai lavori confrontandoci sulla figura di Cyrano, impareggiabile spadaccino ed inguaribile sognatore – spiega Davide Infuso, coordinatore di Azione Giovani penisola sorrentina – per combattere la rassegnazione al materialismo e recuperare una volta per tutte l’imprescindibile dimensione del sogno». Non a caso, per la mattinata di sabato è previsto un dibattito sul tema della politica come sogno, al quale parteciperanno Giorgia Meloni, ministro della Gioventù e presidente di Azione Giovani, e Pierfrancesco Maiorino; in serata è in programma la tanto attesa «intervista al governo sulla scuola»: gli studenti, infatti, si confronteranno con il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini e con Valentina Aprea, presidente della commissione Cultura della Camera. Una iniziativa, nelle intenzioni degli organizzatori, per dare centralità alle battaglie storiche nel mondo della scuola: partecipazione studentesca, recupero dell’identità italiana, edilizia scolastica, accesso alla cultura e per l’abolizione del testo obbligatorio per combattere il caro libri. La manifestazione si concluderà nella mattinata di domenica. (Cariaco M. Viaggiano il Mattino)

inserito da A. Cinque