Camorra: operazione antiusura, sette fermi a Napoli e provincia

0

 NAPOLI – I carabinieri e la guardia di
finanza di Napoli hanno eseguito un decreto di fermo di
indiziato di delitto emesso dalla Direzione distrettuale
antimafia nei confronti di sette persone ritenute responsabili
di estorsione ed usura aggravati dal metodo mafioso.
I militari hanno scoperto l´esistenza e l´attività di due
gruppi di usurai, il primo composto da esponenti del gruppo di
´scissionisti´ Pagano-Ferone, attivo a Casavatore,
nell´hinterland a nord di Napoli, e l´altro del clan Reale,
attivo nel quartiere napoletano di San Giovanni a Teduccio.
Nel corso delle indagini è stato accertato che i due gruppi
criminali avevano stretto nella morsa due imprenditori: un
impresario musicale, costretto a cedere quote della propria
società e 200.000 euro nonché un grossista di libri, costretto
a cedere la sua azienda del valore di un milione e mezzo di
euro.

              inserito da Michele De Lucia