POSITANO, SIGNORINI, GIORELLO E CECCHI PAONE UNA "CLASSICA" SERATA SU CHANEL

0

Il Vip questa volta era lui Alfonso Signorini, atteso a Positano in Costiera amalfitana, il direttore di “Chi” è stato accolto da decine di persone desiderose di farsi fotografare con il re del Gossip, compreso Enzo Mammato dj di Maiori ormai trapiantato a Milano. Signorini ha presentato questa sera il suo librio “Chanel. Una vita da favola” sul percorso che ha trasformato la sartina Gabrielle nella mitica Coco. Una presentazione che ha visto oltre all’annunciato filosofo Giulio Giorello, la giornalista televisiva Ilaria Cavo, che si è districata abilmente in un campo non propriamente suo, infatti è nota al pubblico anche internazionale per aver ripreso con Primo Canale il G8 di Genova, poi a Matrix con i servizi sulla cronaca nera, e già domani mattina la si ritroverà a Vicenza per seguire i no-global. “Il gossip ed i Vip servono anche al turismo – ha detto Signorini a Positanonews -, sono un’attrattiva per un posto notevole.” Berlusconi le sue “veline” non sono entrate nella serata, ma ad animare la serata ci ha pensato un intervento del “positanese” Alessandro Cecchi Paone su cosa sia nella moda e nella vita “classico” dove si sono cimentati oltre a Signorini, il filosofo Giorello, il giornalista Giovanni Russo, dall’astratto al reale finendo sui personaggi. “Mike Buongiorno è un classico? – ha detto Signorini -, se però devo pensare che alla sua età si mette a firmare contratti su contratti credo che non abbia capito nulla dalla vita. Per me un classico invece è proprio Paone” Stili diversi e diversi approcci alla vita. Stile come moda, ma anche come costume, società evoluzioni e comportamenti. E Chanel ne è un esempio emblematico. Nel 2009, l’anno di Mademoiselle, celebrata dalle pellicole “Coco avant Chanel” e “Chanel et Igor Stravinsky”, Positano ha ospitato una riflessione sulla vita intricata, dolorosa e appassionante della mitica Coco, raccontando i sentimenti nascosti dalla sua irriverenza e la creatività travolgente. Un esempio di vita vissuta che naviga intorno al tema, quanto mai attuale, dello stile, in una società liquida in cui tutto si consuma molto rapidamente, e dove spesso i valori sembrano liquefarsi come oro al fuoco. Ma lo stile non è soltanto una “questione di moda”, tutt’altro, lo si può trovare anche nelle storie di uomini che hanno cercato una seconda possibilità, come quelle che saranno raccontate da Mario Calabresi dalle pagine del suo “La fortuna non esiste”, domenica 5 luglio sempre a Positano nella Amalfi Coast.  “Lo stile è il personaggio” è invece il tema del seminario di studi condotto da Giulio Giorello che si terrà domenica 5 luglio, alle ore 11.00, nella sala Consiliare Salvatore Attanasio del Comune di Positano, nell’ambito del Premio Internazionale di giornalismo Civile conferito dall’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici dove verranno premiati il direttore della Stampa Calabresi e il direttore di Repubblica Napoli Giustino Fabrizio.