PATTY SMITH A CAPRI, PARLA DI LUSSURIA. IERI TRIBUTO A MICHAEL JACKSON

0

Una piazza gremita in delirio per Patti Smith, la sacerdotessa del rock ad Arezzo, un inizio con un tributo a Michael Jackson, che sta ripetendo in tutti i suoi eventi. Stasera sara’ a Capri e poi ad Alberobello, Roma, Parma e Sogliano al Rubicone: al Play Art Festival di Arezzo un commovente concerto, dichiarato sold out poco prima della partenza. a Capri, per la poetessa­cantante americana, ci sarà una sorta di ritorno alle origi­ni. Durante l’incontro lettera­rio di stasera, Patti Smith, in­fatti, reciterà i versi di Betsa­bea. Si tratta di una poesia inedita, scritta per l’occasio­ne dalla stessa Smith, sulla lussuria, uno dei vizi capitali, sui quali è incentrata la quar­ta edizione della manifesta­zione, dedicata alla memoria dello scrittore David Foster Wallace, morto suicida all’età di 46 anni. Definito dal New York Times un «Émile Zola post-millennio», la critica ha spesso paragonato David Fo­ster Wallace ad autori celebra­ti come Thomas Pynchon, Don DeLillo, Vladimir Nabo­kov, Jorge Luis Borges. È con­siderato uno dei rappresenta­ti della corrente letteraria de­finita come Avantpop. Il New York Times lo ha definito «la mente migliore della sua ge­nerazione». La signora del rock leggerà una poesia che, come gli altri inediti degli scrittori di fama internaziona­le che hanno partecipato alla manifestazione, sarà raccolta in un volumetto distribuito agli ospiti. La geniale artista america­na, che, con la sua voce pas­sionale e con la forza dei temi delle sue ballate, ha segnato la storia del rock, incanterà il pubblico di Tragara con i suoi versi, così come con le sue canzoni che parlando di temi internazionali, come l’in­vasione cinese del Tibet, la questione del Vietnam e la vi­ta di Madre Teresa di Calcut­ta, hanno stregato centinaia di fan. La cantante di Because the Night, il tormentone rock scritto con Bruce Springsteen nel 1978, è sbarcata sull’isola azzurra giovedì in tarda serata, re­duce dal grande successo ri­scosso al Play Art Festival di Arezzo e pronta a fare il bis al­l’ombra dei Faraglioni. Non è prevista un’esibizio­ne canora della lussuriosa ed eclettica Patti Smith, che a Ca­pri vestirà i panni della poe­tessa, ma gli organizzatori non escludono questa possi­bilità se il pubblico, che si an­nuncia già quello delle gran­di occasioni, dovesse richie­derlo.