Al Ravello Festival la Orkester Norden, il coraggio di puntare sui giovani.

0

Al Ravello Festival, venerdì 3 luglio protagonista della serata sarà il coraggio di puntare sui giovani. In un’epoca e in un ambito popolati soprattutto da superstar, questo contraddistingue la politica della Orkester Norden, da anni impegnata ad affiancare maestri e solisti illustri ai migliori talenti emergenti del Nord Europa. Snobbando le lusinghe del repertorio più popolare per approfondire e rilanciare, invece, i lavori dei molti compositori scandinavi che, orgogliosamente, hanno provato ad affermare uno stile nazionale oltre le mode e le scuole di tendenza. La Orkester Norden è infatti composta dai migliori musicisti tra i 16 ed i 25 anni provenienti dai conservatori dei paesi scandinavi e baltici (Danimarca, Islanda, Finlandia, Norvegia, Svezia, Estonia, Lettonia e Lituania), si forma e lavora durante l’estate. È stata fondata nel 1993, e ha avuto Esa-Pekka Salonen come primo direttore artistico. Dal 2008 ha posto le basi in Norvegia, sotto la guida di Rolf Gupta, attuale direttore artistico. L’orchestra si è esibita già in due occasioni alla Filarmonica di Berlino ed è stata in tour in Cina oltre che in tutte le maggiori città del Nord Europa. Ogni anno la Orkester Norden invita a collaborare nuovi direttori: tra questi, Okko Kamu, Paavo Järvi, Esa-Pekka Salonen. Ha inoltre collaborato con solisti  illustri come Christian Lindberg, Nikolaj Znaider e Patrik Jablonski. Nei suoi quindici anni di attività, la Orkester Norden ha commissionato quindici pezzi nuovi ad altrettanti compositori del Nord Europa. Direttore dei giovani musicisti è il settantanovenne Jorma Panula. Qualcuno lo ha definito “il maestro dei maestri” o, ancora, “la mano nascosta” volendo in tal modo rimarcare il ruolo fondamentale che Panula ha avuto nel promuovere la nuova straordinaria leva di direttori d’orchestra finlandesi. Tra i suoi allievi, infatti, ritroviamo Esa-Pekka Salonen (il quale afferma: “Non c’è insegnante di direzione d’orchestra migliore di Panula”), Sakari Oramo, Jukka-Pekka Saraste e Susanna Mälkki. Oggi, il maestro, ha diradato le sue apparizioni sul podio, ma continua ad insegnare a Parigi, Londra, Mosca, negli Stati Uniti e in Australia. Durante il concerto verrà anche eseguito, dalla violinista Antje Weithaas, uno dei concerti più noti ed amati della letteratura sinfonica per violino: il Concerto in Re minore per violino e orchestra, op.47.

Il concerto di Ravello è una delle tre uniche date europee della tournee 2009 della Orkester Norden.

La Orchester Norden è sostenuta da Nordic Council of Minister. La certa presenza dell’ambasciatore norvegese in Italia, Einar M. Bull consolida la oramai stretta collaborazione tra il Ravello Festival e l’Ambasciata norvegese. Tra gli ospiti l’assessore regionale ai Beni Culturali Oberdan Forlenza.

Venerdì 3 luglio, Belvedere di Villa Rufolo, ore 19.45

Programma

Lars-Erik Larsson

Due Auguri, op.62

I Omaggio Conservatorio

II Ricamo all’Accademia

Jean Sibelius

Concerto in Re minore per

violino e orchestra, op.47

Allegro moderato

Adagio di molto

Allegro, ma non tanto

Carl Nielsen

Sinfonia n.5, op.50

Tempo giusto – Adagio non troppo;

Allegro – Presto – Andante

un poco tranquillo – Allegro

(Tempo I)