INCENDIO IN CENTRO ROMA, CAGNOLINO HA DATO ALLARME

0

 ROMA – Lingue di fuoco che entrano nelle case e finestre che scoppiano fin su al sesto piano. Per gli abitanti di tre palazzi in piazza della Maddalena a Roma, vicino al Pantheon, quella appena trascorsa è stata un notte di paura. A metterli in salvo i vigili del fuoco e la polizia, che hanno fatto evacuare cinque famiglie.
L’incendio è scoppiato poco prima dell’1:00. Corto circuito di alcuni condizionatori o malfunzionamento di una canna fumaria sono tra le ipotesi sulle cause che avrebbero provocato le fiamme, propagatesi ai balconi e alle finestre andate in pezzi, fino a minacciare gli abitanti nelle loro camere. I danni più evidenti hanno riguardato il secondo piano di uno degli edifici, dove un appartamento è andato completamente distrutto e altri due gravemente danneggiati.
A metà strada tra Palazzo Madama e Montecitorio, nei pressi del Pantheon, per tutta la notte l’odore di bruciato nell’aria. Negli edifici rimasti coinvolti nell’incendio ci sono, oltre agli appartamenti, anche diversi uffici, tra i quali quello del senatore Cesare Cursi, responsabile nazionale Sanità del Pdl, ed una stamperia del Senato.
Le famiglie sono state evacuate nell’arco di un’ora. Due coppie di coniugi ed un nucleo familiare di quattro persone con due bambini, che si erano rifugiati sul tetto, sono stati tratti in salvo con l’ausilio dell’autoscala, mentre un’altra famiglia rimasta intrappolata è scesa per le scale, tra il fumo, aiutata dai pompieri. “Alcuni si sono messi in salvo scavalcando dalla loro finestra ed entrando nella mia – ha raccontato Ugo, uno degli inquilini -. Invece una famiglia con alcuni bambini è rimasta intrappolata: per fortuna i vigili li hanno aiutati, anche se quando sono usciti fuori tossivano ed erano sporchi di fuliggine”. I vigili del fuoco, che hanno finito di spegnere le fiamme intorno alle 3:00, sono stati impegnati soprattutto nel cortile, dove sono collocati, coperti da alcune tettoie, i motori dei macchinari e i condizionatori d’aria di una macelleria. In mattinata è attesa la perizia per gli accertamenti definitivi sulle cause. “C’erano diversi cavi scoperti e materiale elettrico nel cortile”, ha riferito uno degli inquilini, che ha parlato di “incidente annunciato”.

GISA, CAGNOLINO EROE CHE HA DATO ALLARME – E’ ancora spaventata e se ne sta in braccio al suo padrone a farsi coccolare. Gisa, una bastardina tutta nera, è l’eroina di piazza della Maddalena a Roma: è stata questa cagnolina infatti, abbaiando, a svegliare il suo padrone che, accortosi dell’incendio che si stava propagando nelle palazzine, ha dato l’allarme chiamando la centrale operativa dei vigili del fuoco. Piccola, mite ma determinata Gisa ha subito avvertito il pericolo e ha iniziato ad abbaiare insistentemente tirando quasi giù dal letto il padrone. L’uomo, accortosi dell’incendio, non ha perso un attimo di tempo e ha chiamato i pompieri. I mezzi dei vigili del fuoco, stando ad alcune testimonianze degli abitanti della zona, hanno faticato a raggiungere piazza della Maddalena anche per la presenza dei colonnotti in marmo: due sono stati buttati giù per far passare gli automezzi.

ansa.it             inserito da Michele DE Lucia