FALSI: CINTURA E JEANS CONTRAFFATTI, QUATTRO DENUNCE A NAPOLI

0

 AGI) – Napoli, 22 giu. – La Guardia di Finanza nel napoletano ha sequestrato circa 75mila tra cinture, fibbie, pantaloni e cliche’ contraffatti e due fabbriche clandestine di cinture e jeans delle piu’ note griffe di moda, da Gucci a Louis Vuitton, le cui produzioni destinate probabilmente a negozi compiacenti.
  Dopo la scoperta a Napoli all’interno di un negozio di abbigliamento un deposito di cinture contraffatte, i finanzieri hanno individuato un opificio clandestino di cinture in un locale seminterrato di una abitazione a Cercola.
  Complessivamente sono state sequestrate 1.500 cinture contraffatte pronte per la commercializzazione; 350 fibbie in metallo; 21mila etichette di cartoncino, in metallo e adesive; 800 prodotti semilavorati in similpelle; 1 macchinario per la punzonatura e stampa dei prodotti; 12 punzoni in metallo per imprimere il marchio; 1 banco da lavoro. Nel capoluogo campano, poi, in un locale di circa 60 metri quadrati, sono stati sequestrati 52mila pezzi per la produzione di jeans (stoffa, bottoni, etichette), 10 macchinari e 42 cliche’; su alcuni prodotti finiti era presente il cartellino con il codice a barra e il prezzo, superiore anche a 300 euro, con il quale sarebbero stati venduti in esercizi commerciali. Quattro persone residenti a San Giorgio a Cremano e Napoli sono state denunciate per violazione alle norme sulla tutela di marchi e brevetti.

                  inserito da Michel DE Lucia