PRAIANO, I VOLI DI ANGELA ENTUSIASMANO IL PUBBLICO DELLA COSTIERA AMALFITANA A CASA ANGELINA

0

Continuano gli incontri della 3a edizione di Com&Te, i salotti letterari con gli autori di alcune delle più interessanti novità del panorama editoriale nazionale ed internazionale. L’iniziativa ha riscosso un grande successo di pubblico e di critica sia nella prima fase svoltasi a Cava de’ Tirreni, sia in quella in svolgimento nei comuni della Costiera Amalfitana. Uno scenario paesistico come quello della “divina” Costa d’Amalfi non lascia indifferenti gli autori che provengono da varie parti d’Italia. L’appuntamento “fuori programma” che si è tenuto nello splendore di Casa Angelina Lifestvle Hotel a Praiano ha visto protagonista Angela Mammato. Poetessa autodidatta che ha presentato la sua raccolta di poesie: “I voli di Angela”. I versi di questa poetessa-rivelazione sono stati presentati dal critico Francesco D’Episcopo che, nella sua introduzione al libro, ha scritto, tra l’altro, “Angela appartiene a quella categoria di persone che sono destinate a gioie e a soffrire molto: i poeti; non solo quelli che scrivono ma, soprattutto quelli che vivono con sincerità e profondità sentimenti, pensieri, situazioni, emozioni”. Ed Angela Mammato ha molto sofferto, penato e poi maturato nell’arco della propria vita una sensibilità fuori dal comune. Il “viaggio” poetico di Angela si avvale delle dolorose esperienze di vita: l’autrice nata a Praiano nel 1964 da una famiglia di pescatori è la seconda di quattro figlie. All’età di nove anni, per aiutare la famiglia, ha incominciato a lavorare presso il ristorante dello zio servendo ai tavoli, e poi a Positano in una sartoria dove ha imparato a cucire. La perdita prematura del padre getta Angela Mammato in un grande sconforto, che lenisce le sue angosce con la preghiera e la riflessione. A ventitré anni si sposa e nasce Magda la sua figlia diletta. Dopo due anni di matrimonio divorzia, mettendo ancora più impegno a crescere la figliola. Angela Mammato ritrova completamente sè stessa, acquistando un’autocoscienza, quando con caparbietà e volontà comincia a studiare da autodidatta la filosofia e le altre religioni. Si apre un mondo, quello dei sogni e delle visioni, che costituiscono parte concreta della propria vita, avendone fatti molti, “rivelatori”, nel corso degli anni. Durante l’incontro affollatissimo del pubblico abituale di Com&Te, ma anche di moltissimi amici della poetessa, Alfonso Bottone, direttore editoriale di ECOmagazine, ha stimolato l’autrice, mettendo a nudo la propria visione della vita, dell’amore per le cose e per gli altri. L’incontro è stato particolarmente felice perché è emersa la figura di una donna, poetessa e madre in possesso davvero di un grande carisma. “I voli di Angela” sono versi bellissimi pubblicati dalla Graus editore e impreziositi da una bella copertina dell’artista Paolo Sandulli. Foto Massimo Capodanno http://positanomylife.blogspot.com/