L´orgasmo femminile è ancora un mistero

0

Sembra una cosa semplice ma ancora oggi raggiungere il massimo del piacere (il cosiddetto orgasmo) è, per molte donne, una vera araba fenice. Secondo la Società Italiana di Medicina Generale i fenomeni di assenza di piacere stanno aumentando molto negli ultimi anni. Il fenomeno è trattato ormai da tutti i mass media che ne danno, quasi sempre, una spiegazione unica: i costumi sono cambiati, c’è troppa esposizione di sesso, la donna non riesce a conoscere bene il proprio corpo e non ha tempo per approfondire la relazione con l’altro. Il problema, in realtà, arriva da lontano. Il primo a parlare di calo del desiderio fu un certo Lief nel 1977, poi ripreso nel 1979 dalla Kaplan. Ma era trent’anni fa: oggi, tra cerotti, spray e pillole ormonali il problema dovrebbe essere risolto. “Meccanicamente sì –dice Roberta Rossi, psicosessuologa dell’Istituto di Sessuologia Clinica all’Università La Sapienza di Roma – i 600 questionari distribuiti negli ambulatori di base dalla Simg rivelano un dato preoccupante: il 30,1%  delle donne lamenta problemi di insoddisfazione e il 26,9% di desiderio. In realtà il problema è proprio questo: trattare la mancanza di orgasmo come un qualcosa di esclusivamente fisico. Per arrivare al momento fulcro del piacere, invece, ci deve essere un mix di mente e corpo”.

UN PROBLEMA PER MOLTE DONNE – Per molte donne, infatti, nonostante si usino cerotti e stimolatori vari non accade nulla. “Sono i sensi di colpa, l’insicurezza e i pensieri negativi inculcati da tempi lontani che possono bloccare la comparsa di un’eccitazione adeguata e della sua soddisfazione. Accade allora che alcune donne provano vergogna nel sesso e non riescono a viverlo con gioia. Altre si sentono insicure del proprio corpo, lo sentono lontano dai “modelli di bellezza” e ciò provoca difficoltà nel raggiungere l’orgasmo. E per finire ci sono donne così concentrate su se stesse per provare piacere che trascurano il partner e entrano in ansia, allontanandosi dallo stato psicologico giusto”.

DATI & BARRIERE PSICOLOGICHE… – Che il problema esista è comunque accertato: fino al 15% delle donne, contro il 2% degli uomini, ha problemi a raggiungere l’orgasmo, e inoltre le donne impiegano in media 12 minuti contro i 2,5 minuti dei partner. Come si puo’ fare? “Liberarsi delle barriere psicologiche, se presenti, è il primo passo. Altri consigli: trovare modi per entrare in sintonia con il proprio corpo, per sentirsi a proprio agio con esso, per “piacersi”. E alla fine si dovrebbe comunicare al proprio partner cosa piace, quali stimolazioni, sia prima del rapporto che durante, possono essere più efficaci e quali posizioni sono preferite”.

Sesso orgasmo

 

CONSIGLI TECNICI PER LEI – I consigli degli esperti sono anche tecnici. “Si può sperimentare la posizione con lei sopra di lui, spingendo la zona alta del sesso femminile contro il bacino dell’uomo. Anche l’atmosfera nel rapporto è molto importante; la situazione, la preparazione, il luogo, le luci (magari a lume di candela) possono giocare un ruolo. Consigliato anche il metodo Kegel. Consiste nel contrarre i muscoli pubococcigei (come se si cercasse di trattenere qualcosa all’interno) con un intervallo di 10 secondi per 150 volte ogni giorno, con contrazioni rapide e lunghe”.

LA STORIA: L’ORGASMO E LE SUE ORIGINI – Per arrivare all’orgasmo si parte da lontano. Ecco qualche consiglio psicologico per azzerare le paure e accendere il desiderio. Pensare che il sesso è una cosa bella e pulita. Se fatto con amore, consapevolezza e desiderio il sesso è un momento irripetibile. Chi ha avuto educazione restrittiva o punitiva puo’ collegare il sesso a qualcosa di negativo e non “decente”.  Sì alle fantasie sessuali. Scatenatevi, pensate alle cose più nascoste nel vostro inconscio, e se siete in una certa confidenza con il vostro partner, parlategliene mentre state facendo l’amore. Diventa un gioco trascinante e appassionato. Allungate i tempi. Se volete arrivare al massimo del piacere, non fate le cose di fretta o mal volentieri. Meglio dire “no” con dolcezza al vostro partner. Se invece siete nell’umore adatto, fate le cose con calma. Luci soffuse, porta chiusa (in caso di figli), telefono staccato. Accarezzatevi. Per raggiungere il piacere bisogna conoscere bene le reazioni del proprio corpo. E allora accarezzatevi, fate l’amore con voi stesse, concedetevi momenti che sembrano proibiti ma che vi permetteranno di scoprirvi.

DUE LIBRI SULL’ARGOMENTO – Becoming Orgasmic. Manuale di crescita sessuale per la donna (Lopiccolo, Centro Studi Terapie Sessuali)»; Tantra, la via dell’estasi sessuale di Zadra (Mondatori).

Fonte:Affaritaliani                inserito da Michele De Lucia

 

Lascia una risposta