Positano News - Notizie dalla Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le Rubriche di Positano News - CulturaNews di Maurizio Vitiello

Napoli. Palazzo Serra di Cassano. Marisa Papa Ruggiero. Le verità bugiarde. foto

Più informazioni su

 

All’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, nel Palazzo Serra di Cassano, in Via Monte di Dio n. 14 a Napoli, Lunedì 8 Giugno 2009, alle ore 17 precise, inizierà la presentazione dell’interessante libro “Le Verità bugiarde” di Marisa Papa Ruggiero, pubblicato da “Il Laboratorio / le edizioni”.

Previsti gli interventi critici di Dario Giugliano, Mimmo Grasso, Ugo Piscopo e Lucia Stefanelli Cervelli, che saranno introdotti e coordinati da Maurizio Vitiello.

Nella serata, programmato l’intervento dell’attore Gianluca Masone.

Molti “addetti ai lavori” interverranno per assistere a quest’importante serata culturale in una sede di altissimo prestigio internazionale.

 

Ecco una breve scheda sulla scrittrice Marisa Papa Ruggiero:

 

La distinguono studi di formazione artistica compiuti tra Milano, Liceo Artistico ed Accademia di Arti Applicate, e Napoli, Corso di Pittura all’Accademia di Belle Arti.

In questa città, dove tuttora risiede, è stata per molti anni docente di Disegno e Storia dell’Arte al Liceo Scientifico Mercalli, dedicandosi parallelamente alla ricerca pittorica e grafica con personali e collettive, ottenendo vari riconoscimenti e notazioni critiche.

Ha sentito col tempo dilatare la sua sfera d’interessi in direzione della scrittura creativa e della poesia, in particolare, decidendosi solo dopo il 1990 a pubblicare.

Da segnalare che la poesia per Maria Papa Ruggiero è senz’altro prevalente per la misura dell’impegno, costruisce redazioni poetiche ben ponderate.

Sarebbe, forse, il caso di curare una nuova raccolta, che possa comprendere quelle già evidenziate e quelle inedite.

Dopo un primo volume di versi: Terra emersa, sono seguiti: Limite interdetto (Ripostes); Origine inversa (Guida); Campo giroscopico (Riccardi); Persephonia (Manni); Il passaggio dei segni (Socrate) e una lunga serie di pubblicazioni in antologie e in riviste.

Alla poesia lineare alterna quella visuale con interventi sul territorio, non solo nazionale, e ciò è di particolare rilievo.

Interessata da sempre all’integrazione tra verbalità e visualità, non sorprende che il libro di cui ci occupiamo stasera, si mostri come paradigma di questa forte aspirazione che, non a caso, si conclude con due incursioni appassionate nel campo dell’arte su Andrea Sparaco e Mario Persico, artisti di tutto rispetto, rilievo e qualità.

Da ricordare, infine, la partecipazione in qualità di redattrice a due riviste: Oltranza, edita da Guida e Risvolti (Riccardi).

 

 

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.