Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Seconda notte di calma nella Striscia

Più informazioni su

GAZA – Seconda notte di calma nella Striscia di Gaza dopo il cessate il fuoco proclamato unilateralmente da Israele e accettato in seguito da Hamas. L’esercito israeliano ha cominciato un ritiro «progressivo» dal territorio palestinese, devastato dopo 22 giorni di pesante offensiva. Nessun combattimento o bombardamento da due giorni a questa parte e nella Striscia regna la calma, ma si fanno i conti con il tragico bilancio del conflitto: oltre 1.300 palestinesi hanno perso la vita in tre settimane.


NUOVI INCONTRI AL CAIRO – E dopo il vertice per la pace che si è tenuto domenica sera a Sharm el Sheikh, l’Egitto, che tenta di imporre il suo piano per una tregua duratura nella Striscia di Gaza, ha invitato i delegati israeliani e palestinesi a presentarsi giovedì al Cairo per incontri separati con i mediatori egiziani. Lo ha annunciato una fonte diplomatica all’agenzia Mena. I nuovi incontri avrebbero per scopo di «prendere le disposizioni necessarie al fine di consolidare il cessate il fuoco e continuare gli sforzi per realizzare le altre fasi del piano, in particolare la fine del blocco a Gaza».


BERLUSCONI: «AZIONE NECESSARIA» – Silvio Berlusconi, che ha partecipato al vertice a Sharm el Sheikh, ha poi raggiunto Gerusalemme per un incontro con il primo ministro israeliano Ehud Olmert. Durante il colloquio, ha detto il premier, è emersa la disponibilità di Israele a ritirarsi dalla Striscia a patto che «non ci siano più lanci di razzi» sul territorio israeliano. Berlusconi, che ha definito l’offensiva di Tel Aviv «necessaria», ha osservato come «nessuna democrazia al mondo possa sopportare che questo continui» e ha esortato «gli Stati liberi a dare voce anche alle ragioni del popolo israeliano dal momento che Hamas ha utilizzato la popolazione civile come scudi umani». Domenica il premier aveva annunciato la disponibilità dell’Italia a inviare reparti di carabinieri per presidiare i valichi di Gaza nel quadro di un intervento multinazionale di interposizione.





DALCORRIERE.IT        Inseito da Michele De Lucia


visita il mio blog


http://ilblogdimikidelucia.myblog.it


clicca altre news









Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.