Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le Rubriche di Positano News - CulturaNews di Maurizio Vitiello

Capua. Successo di Umberto Esposti. foto

Più informazioni su

Capua. Successo di Umberto Esposti.


 


E’ stata inaugurata Venerdì 28 Settembre 2007, alle ore 18.30, alla Libreria Guida [ Corso Gran Priorato di Malta, 25  81043 Capua – CE; +39 0823622924 (info); e-mail: guidacapua@libero.it ] la mostra “Percorsi e sentieri” con opere recentissime dell’artista lombardo Umberto Esposti, che, nonostante alcune difficoltà, è riuscito da Lodi a raggiungere Capua, insieme all’amico-artista Achille Quadrini, di Frosinone, che l’ha aiutato per l’allestimento con la supervisione dell’architetto Giuseppe Bellone.


Squisita l’ospitalità di Maria Tersa Lanza e tra i presenti, tra l’altro: Pino Cotarelli, operatore culturale, Franco Lista, architetto e docente universitario, Anna Giordano, artista casertana.


Segnaliamo che l’esposizione resterà aperta sino a sabato 27 Ottobre 2007 con il seguente orario: 9.30–13.00 e 16.30–20.30; domenica e lunedì mattina chiuso.


Sono reperibili nell’accorsato spazio “Ex-libris” della Libreria Guida di Capua catalogo e “cd”.


Umberto Esposti è nipote di Lucio Fontana, astro globale dell’astrattismo, e conserva del grande zio la voglia della ricerca. Umberto Esposti ha frequentato il laboratorio dello zio; quindi è stato, fianco a fianco, con il maestro dell’astrattismo. E’ stato proprio da me segnalato al  “Gruppo Iperspazialista”, dopo averlo conosciuto a Villa Baruchello a Porto Sant’Elpidio durante una sua personale, allestita da Fernando Calvà, e l’ho introdotto, nel 2006, nel “Movimento Iperspazialista”. Umberto Esposti lavora riabilitando oggetti dismessi e riconverte materiali di risulta e gli piace, anche, molto lavorare le plastiche e, proprio in quest’ultimo periodo, cerca, quindi, di confermare il “fil rouge” che si trova tra ciò che è costruito e ciò che si va a distruggere. Attese e certezze acute le sottomette a soglie e limiti, ma imprime il suo volere, tutto proteso al respiro ed all’apertura. Il suo operare è un pudico contatto con la materia ed il sentimento dell’emozione lo spinge ad invadere la tela con cromie forti, nonché segni, segnacoli, segnature e fori; quasi foruncoli dello spazio sembrano quest’ultimi. La tela bianca la squarcia e la plastica la corrompe per liberare sentimenti e ristabilire altre verità. Il “ductus” del  “fare arte” di Umberto Esposti è nel leggere i moti dell’anima ed i sussulti quotidiani, oggi mai pacifici. La sua vena intimistica, facendo incardinare l’azione nell’astrazione, estroflette denotazioni  linguistiche con questi intriganti e lucidi ultimi lavori, che risultano mute consegne, interessate alle odierne umane vicende.


Umberto Esposti, dopo questa mostra capuana, sarà da domenica 28 ottobre a domenica 2 dicembre 2007 negli accoglienti ambienti, ben organizzati dal capace ed appassionato Tommaso Giaquinto, del Complesso Turistico “Arco di Magliano”, in Via Magliano a Montoro Superiore (AV), per la mostra “Percorsi e piste”.


 


Maurizio Vitiello


 


 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.