Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Positano POST APOC FILM FEST

Più informazioni su

POST APOC FILM FEST


 


Nella cornice di Montepertuso va in scena una novità assoluta.


“Un esperimento, un tentativo” dicono gli organizzatori, i ragazzi dell’Associazione La Selva. “Volevamo fare qualcosa di inedito, e allo stesso tempo di attuale”. E bisogna riconoscerlo, una sua pazza attualità – in questi giorni di missili libanesi e ayatollah nucleari – questa iniziativa ce l’ha: una rassegna di film post-apocalittici (dicesi post-apoc per i cultori). Ce li avete sicuramente presenti: sono quei film in cui la civiltà, a causa di un evento catastrofico (il più delle volte una guerra atomica) viene spazzata via e i protagonisti vagano su lande deserte dove scorrazzano orde di nuovi barbari.


E’ la prima volta che qualcuno in Italia cerca di organizzare questo materiale per delle proiezioni pubbliche. “Il pensiero è quello di gettare un piccolo seme quest’anno, per poi crescere nel tempo e magari arrivare un giorno a fare un vero e proprio festival, con film, incontri, conferenze” dice Roberto Dal Bosco, ideatore del progetto. Perché il post-apoc è una sottocultura vera e propria, forse addirittura uno stile di vita, una cultura. Una cultura per la fine della civiltà. “Film come Mad Max hanno segnato profondamente l’immaginario degli anni Ottanta …  si può  dire che ci hanno aiutato ad immaginare una continuazione dell’umanità in condizione estreme. Nelle menti di presidenti e generali della guerra fredda questi panorami di rovine era sicuramente una possibilità considerata”. Tuttora negli USA esistono gruppi di fanatici, i survivalist, che ammassano armi e scorte alimentari aspettando la fine del mondo sottoforma di attacco terroristico, crack finanziario, invasione straniera, focolaio nucleare.


Al post-poc si sono dedicati in moltissimi. Autori di manga, cinematografai thrash italiani, perfino registi d’essai come Tarkovskij. Un genere da non sottovalutare insomma, e davvero tutto da scoprire.


Dal 27 Luglio al 2 Agosto, ogni sera un film, a cominciare dalla trilogia di Mad Max (con gli introvabili esordi australiani del giovanissimo – e affascinantissimo – Mel Gibson) per proseguire con “Il pianeta delle scimmie”, “2020 i sopravvissuti”e altri ancora.


Chiesa di montepertuso, ore X


 


 


Roberto Dal Bosco (Vicenza 1978) lavora nell’ambito del video realizzando spot televisivi e scrivendo documentari. Scrive per varie riviste come Zer0, Citylights, Vogue Italia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.