Positano News - Notizie dalla Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

LA JUVENTUS RICONQUISTA LA VETTA DELLA CLASSIFICA, BATTE IL LIVORNO 2-0

Più informazioni su

Il sorpasso in classifica alla Roma si concretizza con i due bomber Llorente e Tevez, i pezzi da novanta del mercato estivo. Brutta nel primo tempo, travolgente nel secondo, la squadra bianconera vola in testa alla classifica superando la Roma almeno per una notte. E soprattutto la Juventus mette sei punti tra lei e il Napoli.Due gol meravigliosi. Quello di Llorente ha riportato alla mente le reti di Trezeguet, un tiro al volo sotto porta, che gira in rete un traversone preciso di Pogba. Quello di Tevez è stato magnificamente costruito dallo stesso Llorente che ha difeso il pallone nell’area livornese e ha offerto una palla al limite dell’area che l’argentino ha spedito in rete con un colpo di biliardo. Finisce 2-0, dunque, e sono tre punti meritatissimi dalla Juventus che ha ancora una volta dimostrato la sua granitica solidità, riuscendo a superare l’emergenza difensiva e vincere una partita solo apparentemente semplice. Per i primi 45′ vince la noia. Il Livorno è chiuso come un barbiere il lunedì, una saracinesca di dieci uomini tutti rigorosamente dietro la linea della palla. La Juventus si incarta, non riesce ad alzare il ritmo, sente la mancanza di un colpo di genio da parte di chi potrebbe e dovrebbe averlo. Tevez anonimo, Vidal bloccato in difesa, Pirlo va a sprazzi, Llorente è spento. L’unico brivido è un tiro di Pogba da fuori area: violentissimo, ma centrale e Bardi para.La curiosità è tutta per Vidal che si disimpegna con grande esperienza nel ruolo di centrale difensivo, impostando l’azione, ma non facendosi mai trovare impreparato nelle sortite del Livorno, rare ma velenose. Nella ripresa le squadre si allungano un poco, ma soprattutto la Juventus alza il ritmo. Una progressione che schiaccia il Livorno e finisce per schiantarlo, grazie a un Pogba ispiratissimo, un Llornete che irrompe in partita con tutta la sua fisicità e un Tevez che anche quando è leggermente sotto tono riesce a essere decisivo. La Juventus ha ritrovato la testa della classifica e i bomber. La prima può perderla domani, i secondi potrebbero essere l’arma decisiva per riconquistarla definitivamente entro Natale.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.