Positano News - Notizie dalla Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

MOLLUSCHI EDULI AL CENTRO CULTURALE DI VIA DELLE ROSE

Più informazioni su

 L’università delle tre età di Piano di Sorrento, ha organizzato in collaborazione con il responsabile cultura Dott Carlo Pepe e il sig Salvatore Notturno, una particolare conferenza con mostra e degustazone su MOLLUSCHI EDULI, la  presentazione è stata svolta da Nino Casola e da Sergio Duraccio, all’esposizione hanno contribuito vari ed appassionati collezionisti come il presidente dell’associazione Malacologica sig Paolo Crovato, il sig Gianni D’Anna,reduce dalla mostra presso la Fedrico II ‘I frattali: la geometria della natura’,  il prof  Umberto Aubry,maggior collezionista al mondo di particolari conchiglie denominate TEREBRE, Alberto Pingitore, alla degustazione è intervenuta l’Associazione Cuochi Sorrentina e l’Hotel Johanna Park. Un pomeriggio di totale coinvolgimento per tutti e con tutti i sensi.

La prof Cecilia Coppola ha sottolineato l’importanza del mare e della sua storia anche attraverso questi importanti particolari.

Il prof Aubry noto ortopedico, ha posto la problematica del futuro del collezionista. In penisola Sorrentina manca un vero e proprio museo del mare , un museo malacologico per vederlo dobbiamo andare sulla costa adriatica.

Il dott Duraccio, ha illustrato uno per uno tutti i molluschi commestibili svelando , le loro proprietà organolettiche e i pregi di un mercato ricco ma frettoloso e tendente al guadagno.

I lavori si sono conclusi con la proposta di un documento, caldeggiato dell’UNITRE  in cui ,il presidente dell’Associazione Malacologica e tutti le altre importanti autorità scientifiche presenti chiedono a tutti i comuni della Penisola Sorrentina Amalfitana un luogo ove poter raccogliere tutte le collezione dei vari appassionati, pronti a donarle alla fruizione didattica. Impegno non da poco, in quanto molti di essi vi hanno dedicato la vita e gran parte delle energie economiche per assemblare pezzi straordinari provenienti dai quattro angoli del mondo , ma anche solo dal golfo di Napoli, straordinariamente ricco di cose delicate e non appariscenti come quelle tropicali.

lucioespositopositanonews 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.