Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

ESCLUSIVA Sorrento: Parla Franco Realini con il progetto “Sorrento Smart”

ESCLUSIVA Riceviamo e pubblichiamo l’intervento del rappresentate dell’ATI per il sistema “Sorrrento Smart” : L’opera sarà realizzata a costo zero per le casse del Comune e saranno ampliati i servizi pubblici per i cittadini ”Il Progetto di fattibilità tecnica ed economica consegnato al Comune di Sorrento per la realizzazione di un sistema di mobilità integrato […]

Più informazioni su

ESCLUSIVA Riceviamo e pubblichiamo l’intervento del rappresentate dell’ATI per il sistema “Sorrrento Smart” :

L’opera sarà realizzata a costo zero per le casse del Comune e saranno ampliati i servizi pubblici per i cittadini ”Il Progetto di fattibilità tecnica ed economica consegnato al Comune di Sorrento per la realizzazione di un sistema di mobilità integrato con apporto di capitali privati, denominato “Sorrento Smart”, è un’opera pubblica di proprietà dei cittadini di Sorrento fin dal primo momento della sua realizzazione”.È quanto afferma il rappresentante della costituenda ATI, Dr. Franco Realini, formata dalle società CO.Meta Sccrl di Milano (ESCo certificata UNI CEI 11352: 2014) e Compagnia dei Giovani srl di Sorrento. Infatti, il nuovo Codice degli appalti (D.lgs n. 50/2016) prevede che società private possono presentare proposte per la realizzazione di lavori pubblici o di lavori di pubblica utilità (art. 183, comma 15 Codice appalti). Il soggetto affidatario del contratto si limiterà a progettare l’opera, costruirla e gestirla per il periodo necessario al recupero degli investimenti. In ogni caso l’affidamento del contratto dovrà scaturire da una procedura ad evidenza pubblica di livello europeo. Al momento non è previsto nessun finanziamento pubblico in quanto il costo dell’opera è totalmente a carico della costituenda ATI. Il vantaggio immediato per il Comune da tale operazione è che il suo patrimonio verrà arricchito da un’opera costruita a costo zero per le casse dell’ente. Ulteriore beneficio sarà l’ampliamento dei servizi pubblici da erogare ai cittadini. La bozza di contratto, inoltre, prevede numerose garanzie a favore del Comune nonché penali in caso di mancata erogazione qualitativa e quantitativa dei servizi. Altre operazioni che comportino modalità diverse di finanziamento dell’opera quali, ad esempio, l’emissione di Buoni Ordinari Comunali (BOC) o l’azionariato popolare hanno come complicazione l’immediato indebitamento da parte del Comune di Sorrento,e ovviamente dei suoi cittadini. “Le società proponenti – aggiunge Franco Realini – si augurano che tale progetto possa trovare accoglimento da parte degli amministratori e dei cittadini. Esso, infatti, è finalizzato a ottimizzare la spesa pubblica dell’ente e a migliorare la quantità e la qualità dei servizi resi ai cittadini ed ai turisti, in un’ottica di governo dei flussi di mobilità nella città di Sorrento e al fine di valorizzare l’ambiente e le bellezze del territorio”.

Sorrento, 27.04.2017

Costituenda ATI proponente l’intervento “Sorrento Smart City”

CO.Meta Sccrl di Milano

Compagnia dei Giovani srl di Sorrento

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.