Positano News - Notizie dalla Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Giornata del rifugiato, le iniziative dell’Arci di Salerno

Più informazioni su

Per dare uno schiaffo ai pregiudizi può essere utile anche un ombrello bianco. Coppie formate da un salernitano e un migrante hanno percorso le vie cittadine sotto candidi parasole per esprimere solidarietà verso rifugiati politici e richiedenti asilo. L’iniziativa è stata promossa dall’Arci, che ha aderito alla campagna attivata in tutta Europa dal Consiglio Europeo dei Rifugiati e degli Esiliati. L’associazione ha inoltre presentato il nuovo numero di Alchimondo, il bimestrale frutto della collaborazione con “La Tenda” che dà voce agli immigrati e sarà distribuito gratuitamente dalla prossima settimana in edicole e librerie. La pubblicazione, che è nata nel 2007 e prende le mosse dalle modalità d’accoglienza a Salerno, abbraccia tematiche di ampio respiro, contribuendo a colmare il divario tra individui che appartengono a contesti differenti attraverso un’attenzione mai retorica alle difficoltà di chi deve fare i conti con paesi del tutto diversi da quelli d’origine. In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, la sede dell’Arci in Via Portacatena accoglierà lunedì 20 giugno alle 18.30 un incontro-dibattito sulle problematiche dell’integrazione e l’impegno dell’amministrazione comunale in questa direzione, a cui parteciperà l’assessore alle politiche sociali del Comune di Salerno Giovanni Savastano insieme a esponenti dell’associazionismo e del Sistema di Protezione dei Rifugiati nazionale. Sarà presentata “Viaggi senza frontiere”, la mostra sostenuta dal Consiglio Italiano per i Rifugiati in cui disegnatori italiani e stranieri esaminano la condizione di straniero alla luce della propria sensibilità. È inoltre previsto alle 20.30 un concerto che vedrà protagonisti la cantante armena Rita Mikayelyan, accompagnata al pianoforte dal Maestro Sergio Avallone, e il musicista eritreo Mihretu Ghide, affiancato da percussionisti senegalesi. Le rifugiate politiche ospitate a Salerno offriranno un buffet tutto incentrato sui sapori e le fragranze della Somalia e  della Costa d’Avorio.

Gemma Criscuoli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.