Positano News - Notizie dalla Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Marco De Gennaro Jazz Project. Jazz Fest Piacenza (recensioni)

Più informazioni su

Marco De GennaroJazz Project”…

                                          di Eboli( Sa)

 

 (vincitore nuovi talenti del jazz italiano)

Piacenza Jazz Fest 2011

 

Marco De Gennaro: pianoforte

Giuseppe Grimaldi: Basso

Daniele De Novellis: batteria

Pasquale Di Lascio:  percussioni

 

Il giorno 11 Febbraio 2011 al Milestone Jazzclub di Piacenza si è svolta la finale del concorso

Chicco Bettinardi” per nuovi talenti del jazz italiano , ottava edizione.

 

Giuria presieduta dal sassofonista Tino Tracanna, dal maestro Giuseppe Parmigiani,

 ( sassofonista, compositore, e arrangiatore) da Giuseppe Jody Borea ( esperto SidMa- Società italiana di Musicologia afroamericana) da Eleonora Bagarotti, giornalista, arpista e critico musicale del quotidiano Libertà, da Paolo Menzani, redattore del quotidiano online Piacenzasera.it, e da Costanza Cavanna, collaboratrice del quotidiano La Cronaca.

 

( recensione tratta dal quotidiano Piacenza sera , Domenica 13 Febbraio 2011)

 

…..ma di tutt’altra pasta. Marco De Gennaro Jazz Project ha, per primo, scaldato gli animi suonando brillantemente  Loking up di Petrucciani e tre brani originali composti dallo stesso De Gennaro ( un pianista con i fiocchi) : Ike. Piccola Suite in”A” e Scusi! Per il Sud America? ( tratti dal suo fortunato cd “Ike”) pezzi in cui anche il bassista dal suono potente e i due percussionisti hanno dato il massimo……e ancora su Piacenza sera…una serata di Jazz visto dal Sud  ( 22 Gennaio 2011)….il Marco De Gennaro jazz project, ha suonato brillantemente brani di Petrucciani ( Brazilian Lake ) la dolcissima Tenderly di Walter Gross …e una se.rie di brani composti dal leader : Scusi! Per il Sud America?, Escape To The Jazz, Flash Back, Love Ia True, e Ike. Pregevoli, forse i primi veramente riusciti a livello compositivo del concorso. Un Sound emozionante e coinvolgente, ritmi latini grazie alle percussioni del giovanissimo Di lascio e svolazzi alla Chick Corea.

Applausi a scena aperta e riconoscimento del  pubblico entusiasta per un esibizione coinvolgente e ispirata.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.