Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

ABBAZIA DI CAVA DEI TIRRENI E IL QUADRO DI LORENZO MONACO

Più informazioni su

Magica Serata medievale per il ritorno di LUX MUNDI.

Gli inviati di Positanonews tv hanno seguito l'eventi riportando video, interviste e impressioni.

Nel piazzale antistante la Chiesa dell'Abbazia, un villaggio medievale completo di banchetto del principe, del campo degli armigeri, dei monaci amanuensi, del mercato delle  villane  con erbe, aromi e cibarie. In chiesa la tavola protetta e circondata dai trombonieri del Corpo di Cava, ai suoi piedi due maestri internazionali suonano Liuto e Flauto su spartiti medievali. Nei video allegati la particolare atmosfera e l'intervista all'Abbate Michele Petruzzelli.

La storia della tavola inizia con la visita di Vittorio Sgarbi alla biblioteca e al Museo dell'Abbazia nel 2014, accanto ad essa la didascalia dice "IGNOTO DEL 300". Sgarbi la osserva e la studia :

«Si tratta probabilmente – spiega Vittorio Sgarbi – della parte centrale di un polittico d’impianto semplice e rigoroso, pur nella ricchezza della decorazione denunciata dal tappeto.  La Madonna con il bambino su fondo oro è posata su un cuscino dorato sopra un prezioso tappeto damascato rosso e oro. Il bambino, in piedi sulle ginocchia della madre, indossa una tunica allungata e tiene nella mano sinistra un cartiglio avvitato su cui si legge la scritta «Lux Mundi».

Sorprendenti – ricorda Sgarbi – sono le affinità con opere note del pittore, e sia pure con alcune varianti. Penso alla «Madonna con bambino» nell’Ancona di Monte Oliveto, ora nel Museo di Palazzo Davanzati, o a quella nella Collezione Thyssen a Madrid. E ancora alla «Madonna con bambino» su un faldistorio della Galleria Nazionale di Edimburgo. E a quella, identica anche nella posizione delle mani, della Vergine, con il dito indice divaricato dal medio, nel Trittico della Collegiata di Empoli."

Lorenzo Monaco, al secolo Piero di Giovanni (Siena1370 circa – Firenzemaggio 1425 circa), è stato un monacopittore e miniatoreitaliano. Si dice che sia l'ultimo esponente importante dello stile giottesco, prima della rivoluzione rinascimentale di Beato Angelico (suo allievo, che poi oscurerà il prestigio del maestro) e di Masaccio.

 

                                 Madonna con bambino  su un faldistorio della Galleria Nazionale di Edimburgo

 

Aug Maria Gratia Plena   nella Collezione Thyssen a Madrid

Trittico della collegiata di Sant’Andrea  a Empoli 

 

 

 

 

 

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.