Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Inaugurazione in grande stile edizione per la V edizione del Social World Film Festival: c’è anche Alimuri Amarcord

Più informazioni su

Vico Equense. Sabato 4 luglio una grande inaugurazione per la V edizione del Social World Film Festival, presentato come di consueto dagli attori Yuri Napoli e Roberta Scardola, che ha visto alla ribalta nel “Gala di inaugurazione” all’Arena Loren l’esecuzione delle più famose colonne sonore del cinema a cura dell’orchestra “Filippo Caulino”, la proiezione del documentario breve fuori concorso “Normale #lavita” di Giuseppe Alessio Nuzzo(Direttore artistico del festival) sulla straordinaria storia di Federica Paganelli, la venticinquenne di San Giorgio a Cremano che vive, intelligentissima, intrappolata in un corpo disfunzionale per la gravissima Atrofia Muscolare Spinale, e la presentazione del progetto “Alimuri Amarcord” del Circolo Endas Penisola sorrentina con l’intervento del Sindaco di Vico Equense, Benedetto Migliaccio e il dottor Carlo Alfaro(nel video) e di quello sulla legalità “Insieme per Cambiare” curato dal giornalista Nello De Martino. Ospite della serata, il grande Franco Nero, insignito del “Premio alla Carriera” e del riconoscimento del “Golden Spike Award”, ricevuto dalle mani del sindaco. Chisura con l’esibizione del corpo di ballo “L’école de danse”. “E’ stata una grande soddisfazione per noi del Circolo Endas Penisola sorrentina “aprire” questa importante mostra internazionale del cinema sociale col nostro progetto Alimuri Amarcord”- commenta Antonio Volpe, coordinatore del progetto assieme a Carlo Alfaro, Adele Paturzo e la Meta-film di Paolo e Nicola Balzano. Il docufilm è il primo esempio in Penisola sorrentina di “film partecipato” che ha visto protagonisti di questo racconto corale gli abitanti della comunità della costiera sorrentina, in occasione dello storico abbattimento dell’ecomostro che per cinquant’anni ha deturpato uno dei suoi angoli più belli. Il pubblico dell’Arena di Vico Equense ha potuto rivivere le emozioni di quei dieci secondi che sono entrati nella storia attraverso le significative immagini dell’abbattimento realizzate da Lino Esposito. A margine della serata, il sindaco ha rivolto un commovente pensiero alla figura di Federica Paganelli: “Federica e la sua famiglia di parenti e amici hanno commosso tutti, mostrando il volto dell’ Italia che non si arrende, dell’amore che si può trovare nelle famiglie, ma anche nelle Istituzioni, e di una “vita normale” anche se si porta un fardello terribile, e si nasce e vive in un paese dell’ Italia Meridionale. Mai passaggio sul “red carpet” di qualsivoglia Festival fu più meritato”. Nuove e grandi emozioni anche la seconda serata con il documentario fuori concorso “Primitivamente” di Giuseppe Alessio Nuzzo cui ha preso parte l’ultimo erede della Gloriosa Marchera di Pulcinella, Carmine Coppola, il cortometraggio “DinDalò” di Simone Paralovo vincitore della sezione “La Città del Cortometraggio”, la premiazione dei vincitori della “Selezione Focus”, la proiezione dello spot di Giuseppe Bucci per la prevenzione al cancro della prostata “L’Oro della Prevenzione” in omaggio ai sessanta anni del film, con Gino Rivieccio, Rosaria De Cicco, Francesco Paolantoni, Patrizio Rispo, Mimmo Esposito, e il grande attore Alessandro Haber, insignito del “Golden Spike Award”. (Utente dal Web)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.