Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Piano di Sorrento. Lo scandalo delle case popolari, chi ha diritto sta fuori – SPECIALE foto

Più informazioni su

SPECIALE – Piano di Sorrento. Lo scandalo delle case popolari, chi ha diritto sta fuori. Sul cartaceo in edicola in Penisola Sorrentina e Costiera amalfitana un servizio sulle case dei terremotati della Trinità. Secondo Gennaro Guidone, che abbiamo sentito, ci sono diverse persone che non avrebbero i requisiti ma che in qualche modo occupano queste case, mentre chi ne ha diritto rimane fuori. Il suo appello alle istituzioni è stato vano. Persone che hanno diritto ad una casa rimangono fuori, mentre altri che magari hanno, anche indirettamente, più case, stanno dentro. E’ questo l’atroce dubbio che si ha quando si conoscono casi come quello di Gennaro Guidone. “Siamo un nucleo familiare di 5 persone, tra cui un bimbo di appena 20 mesi e mio fratello cieco totale – ci spiega Guidone – Viviamo in una casa, se casa si può chiamare, a piano terra o sottopiano, piena di muffa, acqua ed umidità. Sono primo in graduatoria per gli alloggi del comune o case popolari, ho un reddito bassissimo lavorando solo part time. La cosa che più mi fa male è sapere che vi è gente (come professori, persone che collaborano con la chiesa e via dicendo) che sono i primi a stare in case di proprietà del comune senza averne un minimo diritto, oppure perché vi è stato un loro genitore nell'epoca post terremoto e loro poi si sono fatti la residenza lì, avendo nello stesso momento casa coniugale di propietà ed essendo senza figli, professori che invece di abitarci la tengono per tenerci segregati gatti o per le vacanze d'estate di familiari del nord… ed altri che, pur non pagando il pigione da anni, continuano a stare in locali che non spetterebbero tra isee fasulli e residenze altrui. Tutti fanno ricorso ma a cosa? E famiglie come la mia sono, invece, costrette a trascorrere anni dietro un proprio diritto per una casa”. E’ disperato Guidone che reclama quello che è un suo diritto. "E' dall'80 che attendiamo casa ma, prima a causa della morte di mia madre e poi per il mio essere lontano per problemi personali, questo non è mai avvenuto“. E il Comune che sta facendo? “Il Comune sta facendo il possibile per dare diritto a chi come me attende la casa da tanti anni, ma l'egoismo è grande. Attendo con impazienza l'arrivo di Striscia la notiza e le Iene…“.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.