Positano News - Notizie dalla Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

40 gradi nel deserto d’Algeria. Ecco da dove parte il flusso rovente che investe l’Italia

Più informazioni su

Tra le concause delle piogge alluvionali che hanno colpito Francia meridionale e Italia settentrionale, potrebbe esservi un eccesso di calore accumulato in Nord Africa durante l’ultima fase estiva. I flussi meridionali che transitano sul Mediterraneo e si umidificano entrando in collusione con le masse d’aria oceanica, pescano infatti l’aria calda dal deserto algerino e abbiamo in molte occasioni sottolineato le forti anomalie che hanno colpito questa zona dell’Africa, dove in alcune zone si è registrato il mese di settembre più caldo da quando si rilevano i dati. E il caldo sta continuando anche in questi giorni.

Nell’entroterra algerino si sono nuovamente superati i 40°C lunedì 13 ottobre: Reggane 40,4°C, In Salah 40,1°C, Adrar 40,0°C. Notevoli anche i 39,8°C di Hassi-Messaoud e i 39,0°C di Ouargla. Alcune medie delle massime di ottobre, in °C: In Salah 34,1, Adrar 33,1, Hassi-Messaoud 29,7.

Gran caldo anche in Tunisia, con Medenine 38,7°C, Kebili 38,6°C, Djerba 37,7°C, Gabes 37,1°C, Tozeur 37,0°C, Gafsa 35,6°C (medie delle massime di ottobre: Djerba e Gabes 26,0°C, Gafsa 25,7°C).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.