Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Positano, Luca Vespoli sul Coronavirus “Quando questa follia sarà finita, farò denunzia per procurato allarme”

Più informazioni su

Positano, Costiera amalfitana. Un intervento del capogruppo di opposizione Luca Vespoli sulla vicenda coronavirus e sulla bagarre mediatica che ne sta conseguendo ( pensate che la RAI, servizio pubblico, quindi dello Stato, pagato dai cittadini, parla h 24 del Coronavirus, ndr ) . Vespoli oltre ad essere capogruppo di opposizione fa parte di una nota e stimata famiglia di imprenditori che con lui portano avanti attività di altissima qualità turistica nella cittadina della Costa d’ Amalfi . Una giusta riflessione che condividiamo, proprio questa mattina proprio dall’Ospedale di Sorrento abbiamo avuto la notizia di un sospetto caso di coronavirus, invece di scrivere subito, come hanno fatto altri, siamo andati al plesso ospedaliero e abbiamo chiesto al Direttore Sanitario che ha riportato nel giusto alveo la notizia, lo stesso avvenne all’ospedale Costa d’ Amalfi , ovviamente gli errori non sono mancati, ma questi due casi, che ci sono vicini, li abbiamo trattati con prudenza , ed abbiamo aspettato l’ultimo minuto prima di pubblicare. I giornalisti hanno una doppia responsabilità, in primis, per la salute pubblica, non possono nascondere tali notizie, ma nello stesso tempo non devono creare allarmismi. Un difficile equilibrio con uno stress notevole al quale siamo sottoposti tutti i giorni, ma non tutti hanno tale senso di responsabilità

“Quando tutta questa follia sarà finita andrò personalmente a depositare una denunzia contro ignoti per procurato allarme, spero che qualcuno voglia aggiungersi a me.
Nel fattempo Invito tutti i cittadini italiani a non dimenticare mai la sciacallagine dei giornalisti italiani in questa situazione.
Qualcuno dovrà pagare per ciò che è stato fatto e per i danni ingiustificati che sono stati causati.
I direttori dei giornali e delle reti tv mi hanno ricordato Quei costruttori che si leccavano i baffi per gli affari post terremoto dell’Aquila. Stessa razza di schifosi mercenari sulla testa degli italiani!!!
Ovviamente senza generalizzare e con le dovute eccezioni ( poche purtroppo)!!”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Peppe concord

    Come si fa a non condividere la tesi di Luca…..

Translate »