Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Napoli. In piazza Municipio vandalizzati i lupi in ferro dell’artista cinese Liu Ruowang

Napoli. I famosi lupi in ferro, opera dell’artista cinese Liu Ruowang, che a metà dello scorso novembre sono stati posizionati in piazza Municipio per la mostra “Wolves Coming” (“Arrivano i lupi”) e diventati un’attrattiva per i cittadini ed i turisti, non hanno pace. Alcuni ignoti, probabilmente agendo durante la notte per non essere scoperti, li hanno spostati, nonostante l’enorme peso (circa 280 chili l’uno), per posizionarli diversamente a come erano stati installati. I cento lupi, infatti, erano stati posizionati in modo che guardassero tutti nella stessa direzione ovvero verso un guerriero solitario che si trova al centro dell’opera. L’artista aveva spiegato trattarsi di una metafora che vuole rappresentare la risposta della natura (rappresentata dal branco di lupi) alle devastazioni poste in essere dall’uomo.

A denunciare l’accaduto anche il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, da sempre attento alle problematiche della città. Ecco le sue parole: “E’ assurdo quanto accaduto nella notte fra venerdì e sabato a piazza Municipio, dove qualcuno ha deciso di vandalizzare la splendida opera d’arte ‘Wolves coming’, realizzata dall’artista cinese Liu Rouwang. I lupi di ferro, pesanti trecento chili l’uno, sono stati spostati dalle posizioni originarie, modificando l’assetto originario dell’opera e danneggiandone il senso. Ciliegina sulla torta, il muso di uno dei lupi è stato imbrattato con della vernice rossa. E’ veramente una vergogna assoluta che sotto le finestre del Comune si possano compiere tali scempi. Non importa l’orario, ma è incredibile che proprio in quella che dovrebbe essere la culla delle istituzioni cittadine diventa invece regno di nessuno al calare della notte. Occorrono assolutamente maggiori controlli per quelli che sono i luoghi istituzionali e di cultura della nostra città che non possono essere lasciati in balia di questi incivili che non hanno rispetto neanche verso la propria terra. Vandalizzare un bene di tutti è di una gravità assoluta. Ora invochiamo indagini serrate e decise per acciuffare i responsabili di questo gesto riprovevole: vengano individuati quanto prima e puniti a dovere. Una punizione esemplare potrà essere da esempio per chi, in futuro, penserà di riprovarci”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »