Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Massa Lubrense. Si infuoca la campagna elettorale, corsa a tre. Intanto scontri Staiano-Balduccelli sulla Bretella e incognita causa per Marina della Lobra

Più informazioni su

Massa Lubrense. Si infuoca la campagna elettorale, corsa a tre. Intanto scontri Staiano-Balduccelli sulla Bretella e incognita causa per Marina della Lobra . Sembra delineata la successione nella maggioranza a Balduccelli succede Balduccelli, se di comunicato c’è stato bisogno , per chi mastica di comunicazione, è perchè comunque vi era l’incognita dell’avvocato Giovanna Staiano, la supervotata vicesindaco, che sta sempre sul filo di lana per essere lei eventualmente il candidato sindaco e perseguire le orme del padre. Dunque il comunicato di Balduccelli è una notizia in se per se. Dall’altra parte Lello Staiano conduce sempre la sua battaglia da capogruppo dell’opposizione e da futuro candidato sindaco, ci vorrebbe un esercito di giornalisti per seguire tutte le evoluzioni massesi . Le voci di corridoio parlano di una possibile intesa con Davide Insigne , ma sono solo voci non confermate dai diretti interessati. Mentre la terza lista di Di Prisco, per gli analisti , potrebbe penalizzare Staiano, ma siamo sempre alle pure ipotesi, bisogna vedere chi c’è nelle liste e come vengono composte. Secondo alcuni in uno scontro a due verrebbe favorito Staiano, a tre Balduccelli. Ma tutto potrebbe cambiare e gli scenari evolversi, spesso la politica è un gioco di carte dove esce la sopresa. Tornando alle vicende massesi l’opposizione guidata da Staiano attacca sulla Bretella, fondamentalmente si rileva che il Comune non opererebbe su beni propri ma della Stu. La situazione è complessa e andrebbe sviscerata con documenti e confronti tecnici, ma appunto ci vorrebbe un esercito di giornalisti perchè a Massa davvero succede di tutto e di più. E ne sanno qualcosa a Marina della Lobra, intrecci e conflitti di interessi, accuse sulla gestione delle aree comunali da parte del demanio della Regione Campania, problematiche con il Parco Marino di Punta Campanella, i suoi referenti, e le società di imbarcazioni, ma anche la causa milionaria intentata per il Project Financing, finora è andata bene al Comune, la causa è stata rigettata per incompetenza dai primi tribunali aditi a Torre Annunziata e Napoli, ma ora ha ripreso i suoi binari e si è tenuta una prima udienza. Ai cinque milioni di euro chiesti dalla società che doveva fare il Project Financing il Comune ha rilanciato con una controrichiesta di 15 milioni di euro.. Insomma, noccioline!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.