Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Castellammare. Ancora botta e risposta sulla vicenda dello scontrino dei caffè a Borrelli

Più informazioni su

Scontrino da 80 euro per aver occupato parte della sala del bar Elixir in piazza Matteotti e consumato 9 caffè. Il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli paga ma poi protesta veemente all’interno del locale e, con una delle sue classiche dirette social, riprende tutto con uno smartphone. E’ quanto accaduto ieri pomeriggio nel centro di Castellammare di Stabia con Borrelli che chiama “ladri” i titolari dell’esercizio commerciale e fa intervenire la Polizia Municipale.

Ma andiamo con ordine. Ieri pomeriggio gli esponenti del locale circolo dei Verdi hanno organizzato un incontro con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli. Un “evento” pubblicizzato sui social con l’hashtag #uncaffècon #francescoborrelli e con la frase “incontreremo Francesco Emilio Borrelli il consigliere Regionale che difende Napoli e denuncia costantemente gli abusi” dando appuntamento al bar Elixir alle ore 17 di sabato 25 gennaio.

Alle 17, nella sala del bar si radunano una ventina di persone. Si siedono ed ordinano dei caffè. Il dibattito prosegue per circa 2 ore. Terminato l’incontro, Borrelli si reca alla cassa, chiede il conto e paga. Pochi secondi e si scatena il putiferio. Partita la diretta social, Borelli denuncia: «80 euro per 9 caffè. Siete dei ladri. E’ una vergogna» e prosegue con queste ed altre accuse. Chiede quindi ad alcuni agenti della Polizia Municipale presenti in piazza Ferrovia di intervenire. Una querelle che va avanti per diversi lunghi minuti, fino a quando lo stesso Borrelli decide di recarsi presso la caserma della Guardia di Finanza di via Alcide De Gasperi. Il tutto sempre in diretta social. Giunto al portone della caserma, citofona chiedendo di entrare per denunciare quello che ritiene un’illegalità. Un militare lo invita però a ritornare il giorno successivo.

Inutile dire che la scia di commenti e polemiche a seguito dell’episodio è stata lunga. Tantissime le persone che si sono schierate al fianco del politico, ma altrettanto numerose sono state quelle che hanno criticato Borrelli per aver organizzato un incontro in una sala di un locale pubblico pretendendo di pagare solo i 9 caffè consumati.

Secondo il consigliere regionale e i Verdi, i titolari del locale avrebbero dovuto avvertire prima che, oltre alla consumazione, c’era da pagare un extra per l’utilizzo della sala. I titolari, dal canto loro, ritengono di aver richiesto il giusto pagamento di un servizio offerto e che non riguarda solo i 9 caffè ma ci sarebbero altri prodotti richiesti dalle persone sedute ai tavoli con Borrelli.

Ma intanto lo stesso bar Elixir ha già fatto sapere che agirà per vie legali «al fine di difendere la propria onorabilità e professionalità dalle diffamanti accuse del consigliere regionale Borrelli, il quale non si è limitato ad infangare il bar – ha spiegato il legale dell’esercizio commerciale, l’avv. Ernesto Sica – ma ha anche esplicitamente screditato la Città di Castellammare di Stabia. Nelle sedi opportune dimostreremo la totale falsità e finalità diffamatorie delle accuse del consigliere regionale Borrelli, approfondendo dettagliatamente i fatti» ha concluso Sica.

«Tanti bar e caffetterie di Castellammare mi stanno contattando per scusarsi di quello che è successo – ha scritto questa mattina Borrelli sui suoi profili social – Li ringrazio e voglio far sapere a tutti che lo spiacevole episodio per quanto mi riguarda è circoscritto a questo singolo luogo».
La diretta di Borrelli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »