Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Windsurfing Cetara costretto a chiudere per sfratto, che peccato per la Costa d’ Amalfi

Più informazioni su

Windsurfing Cetara costretto a chiudere per sfratto, che peccato per la Costa d’ Amalfi . Il Windsurf in Costiera amalfitana era Cetara, un simbolo per tutta la provincia di Salerno e la Campania, un vanto per la Città ripresi anche dalla Rai, ora purtroppo questa bellezza viene sfrattata.
Gli appassionati di questo splendido sport acquatico, che hanno scelto lo spot ventoso di Cetara come sede abituale da 40 anni a questa parte, non si sono visti rinnovare il contratto di affitto della sede dove hanno le attrezzature necessarie per uscire in mare. Un tempo la sede di via Salita Grotta era un vecchio deposito di barche, divenuto poi un punto di riferimento per tantissimi windsurfisti: il mare del borgo di pescatori, da aprile a novembre, si riempie da anni di vele colorate che animano Cetara anche fuori stagione. «Windsurfing Cetara», associazione riconosciuta dal Coni e dall’Acsi, con i suoi 50 associati, è diventato un punto di incontro per tanti giovani e meno giovani che aumentano di anno in anno grazie all’attività formativa che avvia salernitani, cetaresi e turisti alla pratica di questo sport. Antonio Amato, presidente del sodalizio, ha tentato fino all’ultimo di trovare una sede alternativa e ancora confida che l’amministrazione comunale o anche dei privati possano venire incontro alle esigenze di tanti sportivi. «Abbiamo fatto al Comune di Cetara diverse proposte, ma ad oggi sono state scartate o sono rimaste senza seguito, anche se le abbiamo ufficializzate e protocollate già ormai dal 24 settembre scorso. Eppure le proposte erano state preliminarmente vagliate dal sindaco di Cetara e perfino condivise dal responsabile della capitaneria di porto. Siamo stati costretti a fare i bagagli, riempiendoli non solo di attrezzature, ma soprattutto di ricordi di anni di crescita umana e sportiva, di rapporti di sincera amicizia instaurati con la gente del posto, di emozioni impagabili, di dolore per la perdita di quei cari amici che solcavano anch’essi le acque di Cetara e che purtroppo non ci sono più. Ma non ho perso la speranza di una soluzione», ha precisato Amato, al quale ad oggi però non è giunta alcuna proposta, ma solo la solidarietà dell’altro circolo di windsurfisti, «Wind’s gli amici di Guido», e di numerosi sostenitori che a migliaia hanno esternato sulla pagina fb dell’associazione il loro rammarico. «Se le associazioni sono due e non una è solo perché a Cetara non c’è uno spazio adeguato a contenerci tutti insieme. La storia del circolo Windsurfing Cetara è anche la nostra storia e la sua chiusura è una brutta faccenda che fa venire anche a noi i brividi: solo chi pratica questo sport può capire», ha concluso Giovanni Maiorino, presidente di «Wind’s gli amici di Guido», augurandosi che al più presto si arrivi ad una risoluzione del problema

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.