Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento pari ed avanti nella scia positiva

Esce indenne dal “Degli Ulivi” di Andria dove due rigori, Palazzo ed Herrera, decidono la gara tra biancazzuri e rossoneri

Foto tratta dal diario di Facebook di Fidelis Andria

 

Redazione – Il Sorrento pareggia al “Degli Ulivi” di Andria e va avanti nella scia positiva di risultati utili consecutivi, sono undici.

Una gara che sulla carta non era facile, ma sul manto erboso naturale i rossoneri, nonostante che hanno subito per qualche verso il gioco dei pugliesi che però non hanno impensierito molto, hanno tenuto bene botta creando più dei locali qualche palla pericolosa.

La squadra di mister Catalano ha disputato un buon primo tempo dove ha sviluppato una gran mole di gioco ma non ha impensierito il portiere sorrentino Scarano, che è stato solo battuto dal rigore di Palazzo.

Dopo aver subito lo svantaggio la squadra di mister Maiuri, oggi squalificato, in panchina Felice Scotto, che già nella prima parte aveva colpito una traversa e sfiorato di poco i legni di Segantini, nella seconda alza il ritmo ed impatta con il rigore di Herrera verso il finale.

L’ostacolo Fidelis Andria certo non era facile da superare perché dopo un inizio di stagione sfavorevole, voleva la vittoria che lo avrebbe riportato in una zona più tranquilla, giacché è stato costruito per disputare una campionato di vertice.

Le reti – Una per parte e perlopiù su due rigori: al 37’ della prima frazione in una mischia in area sorrentina viene atterrato Tedesco, dagli undici metri si presenta Palazzo che batte Scarano; i costieri impattano allo stesso minuto della ripresa con la stessa arma con Herrera che infila Segantini, rigore concesso per atterramento di Cassata da parte di Varriale.

La gara – La gran mole di gioco dei leoni mette il cappello nella prima frazione, dove produce qualche buona azione ma nessuna finalizzazione che impensierisce il poco impegnato estremo rossonero, mentre sono più pericolosi i rossoneri che colpiscono una traversa e sfiorano i legni di Segantini.

La cronaca tratta da Andria live.it:

5′ Parte bene la Fidelis, subito pericolosa con un paio di conclusioni dalla distanza. Varriale prima, Tedesco poi, cercano di impensierire Scarano, ma la sfera finisce alta sopra la traversa.

9′ Ancora Palazzo pericoloso: l’attaccante biancoazzurro ci riprova con un tiro dal limite dell’area di rigore, dopo uno scambio sulla trequarti con Montemurro. Scarano para facile a terra.

18′ Espulso il portiere D’Andrea tra le fila della Fidelis, direttamente dalla panchina. Troppo veementi alcune sue proteste secondo il direttore di gara.

21′ Punizione di Dalla Bona dai 25 metri, posizione favorevole per il centrocampista biancozzurro che manda, però, la palla alta sopra la traversa.

24′ Cross di Di Filippo da sinistra, Nannola in girata colpisce di testa in piena area di rigore. Para Scarano. Sul capovolgimento di fronte De Rosa di testa impegna severamente Segantini in angolo.

26′ Ancora Fidelis pericolosa, stavolta con Varriale che riceve palla lungo il vertice alto dell’area di rigore, salta un difensore e prova la conclusione. Il tiro è debole e non preoccupa Scarano.

37′ Vantaggio Fidelis. Tedesco atterrato in area, l’arbitro indica il dischetto, dagli undici metri non sbaglia capitan Palazzo.

42′ Punizione velenosa battuta da Herrera al limite dell’area, il pallone si stampa sulla traversa.

46’ Figliolia destro dal limite che sfiora di poco il palo.

45’+2′ Fine primo tempo al “Degli Ulivi”

45′ Inizia la seconda frazione di gioco.

55′ Cassata mette i brividi a Segantini con un tiro a giro dall’out di destra, la palla sfiora il secondo palo.

57′ Ghiotta occasione per i federiciani. Palazzo riceve al limite dell’area e prova la conclusione, Scarano intercetta, ma non blocca. Nessun calciatore andriese, però, riesce nel tap-in vincente.

62′ Rischia tantissimo la Fidelis: sbaglia il rilancio Segantini, recupera il Sorrento con Vitale che riesce ad incunearsi nella difesa di casa, dribblando in area due avversari. Al momento della conclusione la sfera termina di pochissimo fuori dai pali.

73′ Sorrento alla ricerca del pareggio: Vitale riceve al limite dell’area su cross da sinistra, conclusione potente del giovane esterno rossonero che Segantini manda in angolo con un intervento super.

74′ Sul capovolgimento di fronte è la Fidelis ad impensierire gli ospiti, incursione sulla sinistra di Varriale che salta due difensori e prova la conclusione. Para Scarano.

80′ Calcio d’angolo per il Sorrento, Bonanno riceve in area e prova la conclusione, spedendo però la palla sopra la traversa.

83′ Pareggio Sorrento: Varriale atterra Cassata al’altezza del vertice basso dell’area di rigore. Calcio di rigore, con Herrera che non perdona dagli 11 metri.

90′ Varriale calcia a botta sicura dai 20 metri. Scarano manda in angolo. Biancoazzurri vicino al vantaggio in più di un’occasione in questo finale di gara.

90’+3′ Termina il match al “Degli Ulivi”

Una ripresa giocata dai costieri alla ricerca del pareggio, che alzano il ritmo costruendo, come nel primo tempo, delle ficcanti azioni che impensieriscono l’estremo dei leoni che deve capitolare sul meritato pareggio di Herrera, che gara dopo gara si rivela uno dei pilastri cardini del Sorrento.

Novantunesimo – Il ds Amodio è soddisfatto della prestazione della squadra che ha giocato una grande partita, con un primo tempo dove si poteva anche passare in vantaggio, mentre nel secondo si è giocato ad una porta sola e si sono avute 2/3 occasioni favolrevoli.

Elogia la squadra sotto tutti i punti di vista per la gara che ha disputato contro un team forte fisicamente, ma il rammarico e che il pari sta stretto.

L’intervista su: https://www.facebook.com/messages/t/giuseppe.spasiano.10

Sul versante federiciano per mister Catalano è un buon punto quello racimolato contro il Sorrento, se il primo tempo è stato giocato con notevole valore, il secondo ha visto i suoi non essere stati bravi nel gestire la palla. Fisicamente i suoi giocatori stanno bene ma mentalmente non hanno risolto i loro problemi. Fa i complimenti al Sorrento che ha dimostrato di essere una squadra solida e ben organizzata e con dei buoni valori.

L’intervista su: https://www.facebook.com/ssdFidelisAndria/videos/549943089071990/

E da martedì si pensa alla gara casalinga contro il Team Altamura che sarà da prendere con le molle poiché anche gli altamurani stanno cercando di allontanarsi dalla zona play out che dista solo una posizione.

CAMPIONATO SERIE D 2019/20 – GIRONE H – 14^ GIORNATA

FIDELIS ANDRIA – SORRENTO  1-1

Goals: 38’pt Palazzo (FA, rig); 38’st Herrera (S, rig).

Fidelis Andria (4-3-3): Segantini; Di Filippo (26’st Della Corte), Cipoletta, Porcaro, Zingaro; Nannola, Dalla Bona (30’st Bedin), Montemurro; Varriale, Tedesco (36’st Cristaldi), Palazzo.

A disp: D’Andrea, Banegas, Petruccelli, Daluiso, Arfaoui, Casella.  Allen: Raimondo Catalano.

Sorrento (4-3-3): Scarano; Cesarano, Cacace, Fusco, Masullo; La Monica (30’st Pedrabissi), De Rosa, Costantino (1st Cassata); Vitale (30’st Vodopivec), Figliolia (30’st Bonanno), Herrera (47’st Bozzaotre).

A disp: Semertzidis, D’Alterio, Esposito, Peluzzi.  Allen: Vincenzo Scotto (Vincenzo Maiuri, squalificato).

Arbitro: Antonio Monesi da Crotone.

Assistenti: Marco Campanella (Agrigento) – Stefano Vito Martinelli (Potenza).

Espulso: 18’pi D’Andrea (FA) dalla panchina per veementi proteste.

Ammoniti: pt – 2’ Di Filippo (FA), 47’ Nannola (FA); 33’st De Rosa (S).

Note: giornata serena; erba naturale buona, spettatori circa 2000 (100 circa da Sorrento).

Angoli: 1-2.  Recupero: 2’pt e 3’st.

GiSpa

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.