Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento, dal Comune ancora nessun provvedimento circa il recupero dei canoni Cosap non pagati.  

Nonostante recenti segnalazioni nessun provvedimento è stato finora varato da parte degli Uffici comunali preposti  circa il recupero di situazioni debitorie che ammonterebbero a centinaia di migliaia di euro.  Di fronte alla totale inerzia della Responsabile Anticorruzione si continua in modo inspiegabile da parte dei Dirigenti a rinnovare le concessioni e non incassare le morosità pregresse. Denuncia alle Autorità Giudiziarie del  Movimento “Conta anche Tu” e dei Vas-Sorrento. 

Sorrento –Non si placa la polemica sollevata dal Movimento Civico “Conta anche Tu”, dopo la risposta avuta dal Comune, in merito alle morosità Cosap (Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche)da parte di molti operatori commerciali. Secondo la quale gli imprenditori non ancora in regola con il pagamento del canone, riferito agli anni precedenti  sarebbero cinquanta e che la somma, degli importi dovuti , compreso l’anno in corso ammonta a 477 mila 159,56 euro. Oltre al chiedersi del perché di un tale mancato recupero risulta altresì incomprensibile l’atteggiamento da parte degli Uffici preposti e dei dirigenti che malgrado i canoni non pagati per gli anni precedenti, hanno continuato a rinnovare le concessioni in pieno contrasto con le norme emanate in tal senso dal Comune. Ulteriormente anomalo risulta essere la condotta della Responsabile Anticorruzione, Dott.ssa Elena Inserra.  La quale continua a rimanere inerme  pur sapendo  che le concessioni di suolo pubblico sono regolarmente inserite nel piano triennale Anticorruzione del Comune di Sorrento recentemente approvato dalla Giunta Municipale.  A tale proposito si ribadisce che il Regolamento Cosap. Il cui art.14 (Decadenza ed estinzione della Concessione) al comma b, in modo chiaro e preciso indica che: Il concessionario decade dal diritto di occupare lo spazio concessogli :”per mancato pagamento, nei termini stabiliti, del canone di concessione o di altri eventuali diritti dovuti.

Sull’argomento  si registra ancora una volta l’intervento del  Movimento civico “ Conta anche Tu” e dei VAS –(Verdi, Ambiente e Società) Sorrento . Con un Esposto inviato alla Procura Regionale della Corte dei Conti, alla Procura Generale della Repubblica  di Napoli ed alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata, nonché all’ Autorità Nazionale Anticorruzione ed alla Società Andreani Tributi ed infine alla Responsabile Anticorruzione del Comune di Sorrento , Dott.ssa Elena Inserra, si è chiesto , un intervento al fine di appurare se siano ravvisati eventuali atti giuridici e procedere quindi nei confronti dei responsabili. Chiaramente sollecitando nel frattempo gli Uffici e le Autorità di Polizia preposte a livello comunale,  di attivarsi immediatamente affinché le somme relative alle morosità pregresse siano al più presto recuperate. Raccomandando in futuro una corretta applicazione del Regolamento comunale. – 09 dicembre 2019 –salvatorecaccaviello

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.