Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Positano, pallini di piombo feriscono gatti: scatta la denuncia della padrona

Positano, una terribile vicenda che mai si vorrebbe raccontare, quella accaduta alcuni giorni or sono. Il gesto disumano, irresponsabile e vigliacco di colui che, per cause sconosciute, ha sparato ad alcuni gatti in Via Boscariello. Il padrone vedeva il lamentarsi dei suoi poveri gatti , con febbre e malori, e li ha dunque portati dai veterinari. Il medico ha notato qualche ferita sospetta ed ha immediatamente provveduto con l’ecografia, notando pallini di piombo, probabilmente di un arma a moschettone. Fortunatamente i piombini non hanno leso organi vitali ed i gatti non sono in pericolo di vita.

Ora, inevitabilmente è scattata la denuncia verso ignori da parte della padrona dei poveri gatti, che affida le indagini ai Carabinieri di Positano. Una situazione non del tutto nuova per i militari, poichè non è la prima volta che avvengono questi atti malvagi, basti pensare alla vicenda nella zona di Montepertuso: circa due anni fa per lo stesso fenomeno ci fu l’appello del comitato spontaneo  “Uniti per Chicca” al Sindaco Michele De Lucia ad attivarsi. L’uccisione degli animali prevede infatti una pena da quattro mesi a due anni di reclusione.

spari ai gatti positano

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Beta

    Si tratta di gravissimi atti di ferocia, verso animaletti indifesi ed innocenti, che hanno tutto il diritto di stare a questo mondo, al pari degli umani, ma anche di potenziali attentati alla sicurezza ed incolumità delle persone.
    La commissione europea ha dichiarato giovedì di essere “un forte difensore del diritto alla libera circolazione, compresa quella dei gatti”. L’esecutivo dell’UE ha “categoricamente” respinto l’idea di costringere i gatti a rimanere al chiuso o al guinzaglio.
    Se qualcuno oltretutto si fosse trovato malauguratamente nei paraggi del luogo in cui si sono verificate le fucilate si sarebbe aggiunta un’ulteriore tragedia.
    Ci auguriamo quindi che i carabinieri, individuino al più presto il soggetto pericoloso che si è macchiato di questa infamia o che vengano almeno installate, delle idonee telecamere di sorveglianza.