14 dicembre 2019

Fonte Repubblica

NAPOLI – Comincia male l’avventura di Gennaro Gattuso alla guida del Napoli. Gli azzurri infatti perdono in casa per 1-2 contro un Parma che adesso vola a quota 24, al settimo posto solitario. Nel primo tempo colpisce subito Kulusevski. Nella ripresa il Napoli prende coraggio e assedia l’area ospite trovando il pari grazie a Milik. Ma proprio nel recupero il Parma riparte e Gervinho firma il gol da 3 punti per i crociati.

Kulusevski beffa Koulibaly disastroso che potrebbe finire anhe in panchina

Gattuso comincia con un 4-3-3 con Callejon, Milik e Insigne in attacco. A centrocampo Fabian Ruiz, Allan e Zielinski. Di Lorenzo e Mario Rui terzini con Manolas e Koulibaly centrali di difesa.

D’Aversa i propone Kulusevski, Cornelius e Gervinho. In mezzo al campo Hernani, Brugman e Barillà; Iacoponi e Bruno Alves in difesa con Darmian e Gagliolo esterni.
Clamoroso errore difensivo di Koulibaly che si fa sorprendere come un dilettante.

Dopo soli 4′ la gara si sblocca: brutto  errore di Koulibaly che non controlla una rimessa laterale, Kulusevski ola erso la porta azzzurrae, una volta in area, col sinistro segna sul primo palo. Capitombolo goffo del  difensore azzurro che si fa anche male e deve uscir. Al suo posto Luperto.

Insigne spreca, Meret salva sul palo

Il Napoli sembra in stato confusionale e Cornelius per poco non propizia il 2-0. Zielinski è l’unico a provarci ma senza fortuna, mentre Insigne ‘cicca’ una palla invitante di Di Lorenzo. Al 16′ tegola anche per D’Aversa: si fa male Cornelius e al suo posto entra Sprocati. Il nuovo assetto tattico emiliano favorisce il Napoli che comincia ad attaccare più convinto. Al 24′ grande occasione: lancio di Mario Rui per Zielinski che in area spreca calciando alto da ottima posizione.

Al 33′ tocca a Insigne sbagliare clamorosamente: gran palla in area di Milik ma il numero 24 azzurro tutto solo davanti a Sepe in scivolata manda a lato. Piovono fischi per l’attaccante azzurro. Al minuto 42 si scatena Gervinho in contropiede, tiro dal limite e Meret salva sul palo. Proprio allo scadere del tempo, Di Bello concede un calcio di rigore al Napoli per un tocco di Hernani su Milik. Ma il direttore di gara viene chiamato al Var e corregge la sua decisione: è punizione dal limite che Insigne poi non sfrutta.

Assedio Napoli, Milik trova il gol

Nel secondo tempo il Napoli spinge alla ricerca del pareggio. Di fatto gli azzurri assediano l’area emiliana senza che il Parma riesca a controbattere per lunghi tratti del match. Al 58′ bella punizione di Insigne ma Sepe respinge alla grande e si ripete pochi secondi dopo su un tiro-cross di Milik. Al 61′ il polacco ci prova di testa, ma il portiere ospite è ancora una volta bravo. Gattuso fa entrare Mertens al posto di Allan e il Napoli trova il pari al 64′: perfetto cross dalla destra proprio di Mertens e colpo di testa di Milik che spiazza Sepe.

Beffa finale di Gervinho

Dopo l’1-1 però il Napoli perde spinta e continua a sbagliare molto soprattutto a centrocampo. Al 71′ ci vuole un super Meret per dire di no a Gervinho che sembra scatenato. D’Aversa ridisegna i suoi con Pezzella al posto di Sprocati per un 3-5-2, mentre Gattuso dà una chance anche a Lozano: fuori, tra molti fischi, Insigne. Mertens ci prova due vole con due belle conclusioni piazzate ma non trova la porta.

Cominciano i 4′ di recupero e gli azzurri attaccano, ma perdono palla e Gervinho scatena l’ennesimo contropiede: sfera poi a Kulusevski che dalla destra penetra in area e serve di nuovo l’ivoriano che deve solo spingere la sfera in rete per il 2-1 finale.

Napoli-Parma 1-2 (0-1)
Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly (5′ pt Luperto), Mario Rui; Ruiz, Allan (17′ st Mertens), Zielinski; Callejon, Milik, Insigne (33′ st Lozano). (25 Ospina, 27 Karnezis, 23 Hysaj, 12 Elmas, 70 Gaetano, 34 Younes, 98 Leandrinho, 9 Llorente). All.: Gattuso

Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Barillà (21′ st Grassi), Hernani, Brugman; Kulusevski; Cornelius (16′ pt Sprocati, 32′ st Pezzella), Gervinho. (34 Colombi, 53 Alastra, 3 Dermaku, 16 Laurini, 88 Adorante). All.: D’Aversa
Arbitro: Di Bello di Brindisi
Reti: nel pt 3′ Kulusevski; nel st 19′ Milik, 48′ Gervinho
Angoli: 11-2 per il Napoli
Recupero: 6′ e 4′
Ammoniti: Gervinho, Mertens e Milik per gioco scorretto; Gagliolo per comportamento non regolamentare
Spettatori: 25 mila.