Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Pallavolo. Folgore Massa non si ferma più: quinto successo di fila e vittoria per 3 a 1

Quinto successo di fila per la Folgore Massa, che dopo il turno di riposo riprende a macinare punti imponendosi in rimonta sul campo del fanalino di coda Nuova Olimpica Avellino. Un derby complicato nonostante i 12 punti di differenza in classifica: la squadra di coach Amodeo prova a mettere subito pressione ai costieri forzando dai 9 metri, i biancoverdi faticano a contenere con gli irpini che volano a +9 conservando un comodo vantaggio fino alle battute finali del primo parziale.
Nicola Esposito scuote i suoi ragazzi, ed al ritorno sul parquet è tutta un’altra Folgore. Salgono le percentuali in ricezione, Sartirani fa la differenza in battuta con 2 ace ed un break di 0-6 e l’attacco out di Famoso riporta il match in equilibrio. Biancoverdi subito con il piede sull’acceleratore: Lugli è un fattore con 5 punti personali, mentre il gioco è ben distribuito con Gianpio Aprea che mette i compagni in condizione di uccidere da ogni zona del campo. Il sorpasso porta la firma di Miccio, con un servizio vincente che Dello Buono non riesce a ricevere dopo il tocco beffardo del nastro. L’inerzia della gara è ormai cambiata: nel quarto set è un duello all’ultimo punto tra Ferenciac (7 punti personali) e Lugli (4) per la palma di top-scorer, ma alla fine è l’opposto ad aggiudicarsi il duello in famiglia chiudendo a quota 18. In doppia cifra anche Borghetti (11), Deserio piazza 3 monster block mentre Sartirani con 2 ace è l’atleta più efficace dai 9 metri.

Coach Nicola Esposito parte con Aprea in diagonale con Lugli, Ferenciac e Borghetti in banda, Sartirani e Deserio centrali, Denza libero. Rispondono gli irpini con Gaetano-Cefariello, Santosuosso-Monda, Malanga-Vetrano, Dello Buono libero.

PRIMO SET. Tre punti consecutivi (con 2 ace) di Malanga portano subito i padroni di casa sul 3-0, la Folgore ricuce con Lugli (3-2) ma il turno dai 9 metri di Cefariello fa malissimo alla ricezione costiera: 2 ace e tante martellate con gli irpini che volano sull’8-2. Lugli va a segno lungolinea (9-4), Ferenciac trova il block-out (10-5), ma gli uomini di Amodeo continuano a picchiare ed aumentano il margine (16-6) sfruttando i regali dei biancoverdi, più fallosi del solito. Borghetti va a segno con un prezioso lob (19-11), quindi Ferenciac accorcia prima con l’aiuto del net e poi con una bordata in zona 6 al termine di un lungo scambio (21-15). Aprea va in 4 da Ferenciac che va a segno in diagonale, Avellino sbaglia due battute di fila ma poi chiude sul 25-19.

SECONDO SET. È tutta un’altra Folgore al rientro sul parquet. Santosuosso risponde a Borghetti, Aprea con una magia ad una mano serve il più comodo degli assist per la bomba di Deserio, e poi Borghetti guarda le mani del muro e piazza il block-out (1-3). Lugli non perdona in parallela esterna, Ferenciac mantiene il sangue freddo e chiude di giustezza in diagonale al termine di una scambio lunghissimo e concitato, mentre Lugli con il primo monster block della partita forza l’allungo costiero (4-8). Ferenciac da zona 2 va a segno sul muro scomposto, Borghetti intuisce il tentativo di seconda del regista irpino sbarrandogli la strada e poi affonda con un siluro in zona 6 (5-11). Il turno dai 9 metri di Sartirani è devastante: due ace su Santosuosso e traiettorie infide che mettono in difficoltà la ricezione irpina. Break pesante (0-6) e Folgore che mette un’ipoteca sul secondo set viaggiando sul 6-17. Deserio mette le mani in faccia a Monda (7-19), Borghetti (6 punti nel parziale) non fa sconti (9-20), quindi Ferenciac  chiude dopo una strepitosa ricezione di Esposito (10-21). Lugli scardina il muro irpino (12-23), Sartirani va segno in primo tempo mentre l’attacco in mezzo alla rete di Famoso riporta il match in equilibrio (12-25).

TERZO SET. Avvio subito a marce elevatissime per la Folgore che non vuole perdere tempo: Lugli premia la gran difesa di Borghetti, Ferenciac dice di no a Cefariello, quindi lo stesso opposto irpino e Malanga non trovano le misure del campo (0-4). Sartirani alza la saracinesca su Cefariello (1-5), che poi batte forte dai 9 metri piazzando un break che riporta Avellino con il muso avanti (6-5). Padroni di casa sul massimo vantaggio (8-6), ma subito ripresi da Deserio che fa la voce grossa nei 3 metri (8-8). Altalena di emozioni: Cefariello mette la freccia (10-8), ma l’ace di Borghetti e gli errori di Cefariello e Malanga riportano la Folgore al comando (10-12). Aprea va dietro da Lugli che va prima a segno con un’elevazione incredibile, poi si ripete con una traiettoria diagonale strettissima (14-16). L’opposto costiero vince il duello con Monda (15-18), Deserio in perfetta sincronia con Aprea per un primo tempo letale, e poi Cefariello perde le misure del campo con la Folgore che vede ormai il traguardo vicino (16-21). Deserio sfonda ancora centralmente (17-22), Cefariello è sfortunato con il nastro che allarga troppo il colpo ed al primo set point l’ace di Marcello Miccio permette alla Folgore di operare il sorpasso (17-25).

QUARTO SET. Il primo tempo di Sartirani è una sentenza, Deserio chiude la porta a Vetrano ed è immediato vantaggio Folgore (1-2). Cefariello è l’ultimo a gettare la spugna (3-2), Borghetti va di precisione sul bagher di Ferenciac, che poi incanta con una traiettoria diagonale da urlo (4-5). Avellino prova a forzare ma regala troppo, quindi Aprea chiude di seconda lasciando di sasso la difesa irpina (5-9). Ferenciac mette le mani in faccia a Cefariello (6-10), Lugli martella da zona 4 mentre Santosuosso affonda il colpo in mezzo alla rete (7-12). Il capitano con una magia a un centimetro dalla rete imbecca Sartirani per il tap-in vincente (9-13), Lugli gioca con le mani del muro (10-14), ma Avellino non molla riportandosi sotto con l’ace di Vetrano e due bordate del solito Cefariello (13-14). La Folgore capisce che non è il momento di concedere regali, aumenta il livello di attenzione, mettendo così il match in discesa. Ferenciac picchia forte, quindi gran difesa di Denza e Ferenciac mette giù dopo il tentativo disperato degli irpini su Lugli (13-17). Ferenciac spolvera la riga di fondo, quindi abbatte il muro a 2 irpino e dopo il colpo vincente di Sartirani trova l’ace sulla riga di fondo (16-22). I padroni di casa sono sempre sul pezzo (20-22), Lugli passa di potenza in mezzo al muro ed i quattro tocchi chiamati ad Avellino mandano i biancoverdi al match-point (20-24). Cefariello combatte, Santosuosso va a segno dai 9 metri (22-24), ma il punto decisivo lo sigla Borghetti dopo l’ennesima difesa degli irpini su Lugli (22-25).

NUOVA OLIMPICA AVELLINO – SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA 1-3 (25-19, 12-25, 17-25, 22-25)

SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA: Aprea 1, Lugli 18, Ferenciac 17, Borghetti 11, Sartirani 8, Deserio 6, Denza (L). Cambi: L. Esposito 1, Della Mura, Miccio 1, Grimaldi. N.e.: Pontecorvo. All: N. Esposito.
Ace: 4. Battute Sbagliate: 12. Errori: 22. Muri: 8

Giovanni Minieri
Ufficio Stampa
ShedirPharma Folgore Massa

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.