Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Lina Sastri a Piano di Sorrento, appunti di viaggio… foto

Piano di Sorrento – Ieri sera presso il Cinema Teatro Delle Rose, grazie all’ormai collaudato rapporto di collaborazione tra il Premio “Penisola Sorrentina – Arturo Esposito” con direttore artistico Mario Esposito e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Piano di Sorrento abbiamo assistito all’emozionante spettacolo di Lina SastriAppunti di viaggio- biografia in musica”. Pasqualina Sastri in arte semplicemente Lina, attrice e cantante superba, ci ha proposto con questo spettacolo la sua personale “Recherche”, non del tempo perduto come il frivolo monsieur Swann del romanzo proustiano ma quello vero dei sentimenti e delle emozioni. L’attrice su di un palco nudo, circondata solo dai suoi musicisti (l’ensemble formata da Filippo D’Allio, Gennaro Desiderio, Salvatore Minale, Gianni Minale, Salvatore Piedepalumbo e Luigi Sigillo), ha narrato ai numerosi spettatori del teatro la sua storia fatta di incontri, e che incontri!, da Eduardo a Patroni Griffi, da Roberto De Simone ad Armando Pugliese. Una carriera costellata di grandi collaborazioni e interpretazioni con  poeti e  drammaturghi su tutti Nanni Moretti, Nanni Loy, Carlo Lizzani, Woody Allen e Giuseppe Tornatore. Lo spettacolo ha alternato la prosa al canto, la poesia alla musica. I brani che abbiamo avuto il piacere di ascoltare sono stati  Madonna de lu Carmine scritta da Roberto De Simone per lo spettacolo Masaniello, Taranta del GarganoCanzone Appassionata, Bammenella, A vita è comme ‘o mare a Assaje, scritta proprio per Lina da Pino Daniele per il film Mi manda Picone, La Profezia, canzone del film “Li Chiamarono… Briganti di Pasquale Squitieri e Sud scavame ‘a fossa, brano inedito di Pino Daniele cantato a rap.  Quindi ancora  un inedito Edua’, dedicato a Eduardo De Filippo, seguito da  Uocchie c’arraggiunate, Tammurriata nera e Amara terra mia di Domenico Modugno. L’artista napoletana ci ha poi regalato l’interpretazione di brani che hanno segnato la sua carriera musicale e teatrale come Reginella, Maruzzella, fino all’indimenticabile Napul’è di Pino Daniele. Il bis, con il sipario che si apre sorprendendo un pubblico quasi rassegnato ad andare via è per Lucio Dalla “4 marzo 1943”E’ stata l’ora più dolce per dirsi arrivederci:  tra  la Città di Piano di Sorrento e Lina Sastri non potrà mai essere un addio. Un doveroso ringraziamento va al Sindaco di Piano di Sorrento dott.Vincenzo Iaccarino, all’assessore alla cultura dott.ssa Carmela Cilento e al responsabile settore cultura dott. Giacomo Giuliano, senza il loro contributo la riuscita di questi eventi risulterebbe sempre ardua.

di Luigi De Rosa

(le foto sono tratte dal web)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.