Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Ravello. Secondo Amalfitano “Nell’auditorium Oscar Niemeyer una bella risposta della RAVELLESITA’ vera” segui la diretta

Più informazioni su

Ravello, Costiera amalfitana. Una vittoria popolare per Salvatore Di Martino che è stato capace di chiamare a raccolta i cittadini in pieno inverno, la parola d’ordine è “appartnenenza” “ravvellesità”, appartenere al proprio territorio e difenderlo non per campanilismo, ma per tutelarlo dalle prevaricazioni di qualsiasi tipo siano. “Non si tratta di colpire solo me – dice Amalfitano -, ma di colpire tutta Ravello, mi so difendere. Qui si tratta di altro, non voglio che si parli solo di Secondo”

Un incontro sentito e partecipato ieri quello nell’auditorium Oscar Niemeyer, dopo lo scontro con il commissario della Regione Campania Mauro Felicori che ha portato al clamoroso licenziamento da Villa Rufolo di Secondo Amalfitano, nonostante le congrue memorie presentate. Ieri sono uscite fuori notizie sconcertati sulla gestione della Fondazione e sui conti, il sindaco Salvatore Di Martino ha chiamato e i cittadini hanno risposto. Ravello non deve essere terra di conquista e si è insinuato il dubbio che il “manovratore” non voglia essere disturbato come si è visto da quanto rilevato dall’incontro che potete vedere integralmente cliccando sulla diretta.

“Nell’auditorium Niemeyer c’è stata una bella risposta della RAVELLESITÀ vera – è il commento di Secondo Amalfitano – ; anche quella contro corrente e critica, poco condivisibile, ma a modo loro propositivi e fieri, meritevoli di rispetto.
Una serata che ha snidato due categorie che sono il flagello di qualsiasi comunità: la categoria dei “TANTO PEGGIO, TANTO MEGLIO”; e quella dei “CONTRARI A PRESCINDERE”.
I primi sono i più innocui per loro e per la collettività, perché sono isolati e lo saranno sempre di più, i Ravellesi non amano i demolitori. I secondi sono quelli che potremmo definire gli “inquinanti organici”, quelli che forse anche nel sonno pensano ossessivamente solo a come fare del male a qualcuno o a qualcosa. Entrambe le categorie si sono nascoste con l’assenza.
Grazie Ravello! Grazie a quanti hanno risposto: PRESENTE, specie a chi la pensava diversamente.”

Mentre la vicenda di Villa Rufolo continuerà nelle aule giudiziarie a Salerno, Felicori non ha ancora portato a termine il suo compito di riforma dello Statuto per il quale aveva sei mesi, poi prorogati di altri sei ,al di là di tutto la struttura culturale più importante della Costa d’ Amalfi famosa in tutta Europa versa nella sua crisi peggiore .

Ringraziamo Valeria Civale per i video

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.