Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Guida Michelin 2020, in Costiera due new entry: Glicine ad Amalfi e Il Flauto di Pan a Ravello

Nuove stelle arrivano in Costiera Amalfitana, con la presentazione della Guida Michelin 2020. Questa mattina a Piacenza sono state infatti “premiati” il ristorante Glicine dell‘hotel Santa Caterina di Amalfi ed Il Flauto di Pan di Villa Cimbrone a Ravello. Nella città dell’Antica Repubblica Marinara, lo chef stellato Giuseppe Stanzione compie un’altra impresa, portando la stella in uno degli hotel a cinque stelle più prestigiosi dello Stivale. Prende in mano la cucina del Glicine del 2018 lo chef salernitano classe 1978, che dopo esperienze all’estero tra California, Australia, Cina e Thailandia, torna in Italia e lavora nientepopodimeno che a contatto di maestri come lo chef Angelo Troiani, al Convivio Troiani di Roma, e chef Bruno Barbieri alla Locanda Solarola di Castel Guelfo e al Ristorante Arquade di Villa del Quar di San Pietro in Cariano. Nel 2008 viene insignito dalla stella al timone della cucina del ristorante Casa del Nonno 13, di Mercato S.Severino e poi nel 2013, al Ristorante Le Trabe di Capaccio-Paestum.

Nella Città della Musica si può suonare in onore della cucina stellata, Il Flauto di Pan di Villa Cimbrone infatti conquista la stella Michelin e fa compagnia al Rossellinis di Palazzo Avino nel firmamento culinario. Merito anche al talento di Lorenzo Montoro, che da executive chef a Ravello fa il grande salto. Montoro è stata la scommessa del direttore della struttura Giorgio Vuilleumier, con lo chef sarnese giunto nel gennaio di quest’anno. Lorenzo Montoro si è formato nel banqueting di importanti aziende del salernitano e di Paestum, affinandosi poi nelle cucine degli alberghi di lusso della Costiera Amalfitana tra cui, il Santa Caterina di Amalfi. Entrato prima a far parte della brigata del “Rossellinis” di Palazzo Avino diventa dopo poco, sous chef e braccio destro del bistellato chef Pino Lavarra, con cui ha collaborato per ben quattro anni. Il giovane chef ha inoltre vissuto anche un’esperienza nella prestigiosa cucina di Enoteca Pinchiorri a Firenze prima di mettersi in mostra alla conduzione del ristorante Osteria Al Paese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.