Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Urlo rossoneri, ribaltano e vincono

Battuto il Cerignola “audace” con il rigore di Herrera e la rete a fil di palo di La Monica

 L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

Sorrento – Urlo Sorrento al campo Italia, va sotto di una rete, ribalta e vince.

Battuto il Cerignola “audace” con il rigore di Herrera e la rete a fil di palo di La Monica, in una gara giocata a viso aperto, senza quasi un attimo di tregua, vibrante, specialmente nel finale della ripresa e combattuta su ogni palla, dove i costieri hanno colpito due pali.

Non è stata una partita facile sin dalle prime battute per gli uomini di mister Maiuri, il Cerignola ha fatto capire subito quali erano le sue intenzioni, dopo tre sconfitte consecutive ed un pareggio interno di sette giorni or sono. La squadra di mister Potenza, conquista due angoli consecutivi, ma non cava nulla, gioca alta ma i rossoneri non si fanno intimorire e rispondono per le rime e per poco non passano in vantaggio. Quello che avviene ai gialloblù dopo che i costieri hanno creato buone palle pericolose, nella ripresa ribaltano con decisione, la gara si fa ancora più spigolosa con l’arbitro lombardo che in qualche occasione tentenna nell’estrarre qualche cartellino, ma poi lo fa con decisione nei confronti di Martiniello. Il finale di gara vede alta tensione tanto che per qualche minuto c’è qualche pausa lunga, alla fine i minuti di recupero saranno sette. E dopo molti mesi di assenza dal campo verde si vede anche il ritorno di Simone Figliolia.

L'immagine può contenere: una o più persone, persone che praticano sport e spazio all'aperto

Le reti – Il numero perfetto è tre: quelle che sono state realizzate tra il primo ed il secondo tempo.

Apre le marcature al 39’ Rodriguez che appoggia in rete l’assist dal fondo campo sinistro, in area, di Loiodice dopo una veloce azione di contropiede.

Il pareggio dei rossoneri arriva appena dopo sessanta secondi l’inizio della ripresa: Tancredi atterra in area Bonanno su un cross spiovente di Gargiulo, per l’arbitro seregnese è rigore, dal dischetto si incarica della battuta Herrera che non sbaglia, palla sotto la traversa.

Il Sorrento ribalta al 14’ con il tap-in di La Monica che infila Cappa a fil di palo con un destro secco, su un cross dalla sinistra di capitan Gargiulo.

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

La gara – Al campo Italia scendeva un Cerignola costruito per essere in ben altra posizione di classifica, d’altro canto il Sorrento voleva continuare nella sua scia positiva vincendo, cercando di non pareggiare come quindici giorni fa contro la Nocerina.

Dopo un inizio con i gialloblù che conquistano ben due calci piazzati, ecco uscire dal guscio i rossoneri che al 9’ colpiscono il primo palo della giornata con una punizione dai 20 metri di Herrera, dopo centoottanta secondi lo stesso attaccante viene anticipato in uscita dall’estremo ofantino. Il panamense si mette ancora sotto i riflettori al 16’ con un tiro-cross dal fondo campo che Cappa mette in corner. La gara è vivace, a viso aperto, i gialloblù prendono campo ed al 28’ Rodriguez si invola verso l’area, dopo un errore di Vodopivec a centro campo, ma la sua finalizzazione è sull’esterno della rete.

Passato il pericolo i costieri si rivedono al 36’ con la testa di Cacace a seguire sulla punizione battuta da Herrera, ma la sfera sfila pericolosa in area e finisce sul fondo di poco. Il Cerignola passa in vantaggio e poi al 42’ va vicino al raddoppio con Longo da pochi passi, viene neutralizzato da Scarano e poi manda la sfera oltre la traversa di poco.

Bonanno dopo sessanta secondi chiude la prima frazione con un rasoterra telefonato e parato.

La seconda si apre subito con il pareggio su rigore, la gara però in qualche fase è caratterizzata da qualche errore che non complica nulla. Il colpo di testa a schiacciare di Coletti al 12’ sorvola la trasversale di qualche centimetro. Poi arriva il raddoppio dei rossoneri, ma i cerignolesi non abbassano la guardia al 15’ con il diagonale di Longo che viene respinto da Scarano, che poi deve vedere al 22’ il colpo di testa di Rodriguez, neoacquisto settimanale, di poco alto.

La gara si alza ancora più di ritmo perché gli ofantini vogliono arrivare al pareggio: 32’ palla rasoterra di Sansone parata, ma al 36’ restano in dieci perché è espulso Martiniello, forse per un fallo in area costiera. Il finale di gara è incandescente: l’arbitro fa fatica a contenere i contendenti in campo, Cappa corre verso la panchina costiera e poi si accascia al suolo, ma non è nulla di grave. Dopo tanti mesi fuori dal rettangolo verde riecco in campo l’esperto Simone Figliolia.

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

Giocatori festanti negli spogliatoi cantando “Bella ciao”.

Ma ora testa al neopromosso Grumentum Val d’Agri, squadra lucana della cittadina di Marsicovetere, in provincia di Potenza, che gioca al Comunale Villa D’Agri, che ha vinto fuori casa contro la Fidelis Andria e partecipa per la prima volta al campionato di Serie D.

Novantunesimo – In sala stampa mister Maiuri elogia i suoi giocatori che ce l’hanno messa tutta per disputare una grande partita, contro un avversario dalla rosa importante. Elogia la reazione avuta dopo essere passati in svantaggio, perché subito messo un uomo a tu per tu con il portiere. Nella ripresa c’è stata qualche modifica tattica, ma l’arbitro non gli è piaciuto molto.

L’intervista completa su: https://www.facebook.com/messages/t/giuseppe.spasiano.10  

Le foto a corredo dell’articolo sono di Giuseppe Spasiano

CAMPIONATO SERIE D 2019/20 – GIRONE H – 8^ GIORNATA

SORRENTO – AUDACE CERIGNOLA  2-1

Goals: 39’pt Rodriguez AC); st – 2’ Herrera (S,rig), 14’ La Monica (S).

Sorrento (4-3-3): Scarano; Peluzzi, Cacace, Fusco, Masullo; La Monica, De Rosa, Vodopivec (19’st Vitale); Gargiulo (49’st Figliolia), Bonanno 28’st Cassata), Herrera (41’st Bozzaotre).

A disp: Semertzidis, Cesarano, Esposito, Cinque, Starita.  Allen: Vincenzo Maiuri.

Audace Cerignola (3-4-3): Cappa; Caiazza (40’st Rosania), Coletti, Longhi (20’st Martiniello); Alfarano, Di Cecco (28’st Sindic), Longo, Tancredi (25’st Celentano); Marotta (12’st Sansone), Rodriguez, Loiodice.

A disp: Tricarico, Nives, De Cristofaro, Russo.   Allen: Alessandro Potenza.

Arbitro: Marco Sicuriello di Seregno.

Assistenti: Vittorio Consonni (Treviglio) – Luca Landoni (Milano).

Espulsi: 36’st Martiniello per fallo in area sorrentina.

Ammoniti: pt – Herrera (S), 20’ Vodopivec (S), 33’ Caiazza (AC), 38’ De Rosa (S), 40’ Di Cecco (AC); st – 1’ Tancredi (AC), 2’ Cappa (AC), 34’ Sindic (AC) e Cassata (S).

Note: giornata serena e calda, 28°; erba artificiale ottima; spettatori 650 circa (80 circa da Cerignola).

Angoli: 6-4.  Recupero: 0’pt e 7’ st.

GiSpa

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.