Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Castellammare, ripartito quest’oggi il “Processo Olimpo”: previste 5 udienze fino a novembre

E’ ripartito quest’oggi il Processo Olimpo, il quale vede coinvolti presunti esponenti di vari clan di Castellammare di Stabia in rapporti economici con diversi imprenditori del posto. Sono stati ascoltati, infatti, alcuni operatori di Polizia Giudiziaria e agenti della squadra Mobile di Napoli.

L’iter processuale, come riportammo, si era interrotto quando lo scorso 9 settembre, i giudici del Tribunale di Torre Annunziata non hanno potuto proseguire poiché uno dei giudici a latere del Collegio C, la dottoressa Marano, ha deciso di presentare richiesta di astensione, richiesta accettata da parte del Presidente del Palazzo di Giustizia. Pare che alla base della decisione vi fosse l’incompatibilità a causa di rapporti non meglio precisati con la controparte.

E’ stato disposto il nuovo collegio giudicante, presieduto da Fernanda Iannone, il quale ha programmato cinque nuove udienze fino a novembre: si parla di 1, 15 e 22 ottobre, 12 e 19 novembre. Quest’oggi, appunto, sono stati ascoltati i primi testi. Successivamente verranno ascoltati gli imputati, ovvero Adolfo Greco, Michele e Raffaele Carolei, Luigi Di Martino, Attilio Di Somma, uomo dei Cesarano che avrebbe piazzato una bomba contro un supermercato da taglieggiare Umberto Cuomo.

L’inchiesta, ricordiamo, ha portato all’arresto di diversi esponenti delle famiglie Cesarano, Afeltra, Di Martino e D’Alessandro. L’operazione Olimpo scattò all’alba del 5 dicembre scorso. La polizia arrestò una quindicina di persone, con i latitanti Giovanni Gentile e Raffaele Afeltra arrestati nelle settimane successive. Si è cercato di capire quali siano i punti principali e i personaggi cardine per quanto riguarda il riciclaggio di capitali illeciti: fitti sarebbero gli accordi tra clan e imprenditori locali. Difatti, sembra che alcune imprese sarebbero state finanziate dalle cosche. Si parla persino di imprese gestite totalmente dai clan, con prestanome. Greco, che avrebbe pagato il pizzo a 4 clan, ha annunciato che si costituirà ad ottobre nell’altro procedimento, dove risulta a sua volta vittima di estorsioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.