Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Tordigliano evacuati dalla spiaggia circondata dalle fiamme i turisti con la barca di Da Adolfo di Laurito. In salvo a Positano

In salvo a Positano sul molo della cittadina della Costiera Amalfitana che ha vissuto con ansia la giornata di fuoco di ieri i sette turisti, ma anche alcuni locali della Penisola sorrentina, che si erano recati in spiaggia per godere del mare caraibico di Tordigliano. Tanti i retroscena nella giornata campale di ieri seguita in diretta realmente sul posto solo da Positanonews come testata giornalistica. Fra questi il salvataggio dei bagnanti in trappola sulla spiaggia. Qui c’è stato il retroscena di Sergio Bella dello stabilimento del rinomato Da Adolfo a Laurito, al confine con Praiano verso Amalfi, che ha sentito l’appello del sindaco di Positano Michele De Lucia per radio ed è andato a Tordigliano, che si trova nel territorio di Vico Equense verso Piano di Sorrento, e ha imbarcato i malcapitati.

A coordinare le operazioni il IV Mrsc della Direzione Marittima della Campania.

E’ stato diramato da Napoli anche un comunicato.
Nella zona boschiva a monte della spiaggia i Vigili del Fuoco erano impegnati nelle attività utili ad estinguere un incendio che interessava la vegetazione e potevano, dalla loro posizione, segnalare la presenza di un non meglio precisato numero di persone che si trovavano sulla spiaggia le quali, a causa dell’incendio, non potevano più abbandonare l’area risalendo lungo il sentiero che le aveva condotte nella piccola baia.

Prontamente veniva coordinato, dunque, l’intervento di diversi mezzi nautici del Corpo dislocati presso Castellammare di Stabia, Massa Lubrense, Capri e Positano al fine di poter procedere all’evacuazione dei malcapitati da effettuarsi con quello che si dimostrasse più idoneo a poter operare sui fondali prospicienti la battigia una volta accertatane l’effettiva profondità.

Al fine di assicurare la massima tempestività dell’intervento venivano indirizzati in area, a cura dell’Ugc Castellammare di Stabia, mezzi nautici privati strutturalmente idonei ad imbarcare i civili in difficoltà, nonché allertati gli assets aerei del Corpo dei Vigili del Fuoco che avrebbero garantito, in caso di impossibilità di intervento di quelli navali, l’evacuazione dei turisti.

L’attività di recupero si concludeva con successo e veniva effettuata con l’impiego di una unità privata proveniente da Positano assistita dal battello pneumatico del Corpo GC B/ 23, proveniente da Massa Lubrense, la quale imbarcava i sette malcapitati trasportandoli nel porto di Positano dove giungevano in ottime condizioni di salute.

Il battello del Corpo proseguiva l’attento pattugliamento dell’area per scongiurare l’ipotesi che potessero esservi altre persone in difficoltà, il tutto con esito negativo.

Preziosissimo l’intervento di Radioemergency Terra delle Sirene della Penisola Sorrentina, che ha contribuito alle operazioni di spegnimento dell’incendio, oltre ad aver messo in salvo alcuni bagnanti bloccati in spiaggia dalle fiamme.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.