Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sant’Agnello. Sulla questione del maltrattamento dei cani intervengono Sindaco e Vicesindaco, continua la presenza dei manifestanti fotogallery video

Sant’Agnello. Continua a mantenersi alta l’attenzione sulla questione del maltrattamento dei cani. Positanonews è sul posto per monitorare da vicino quanto sta accadendo. Apprendiamo anche che in passato una vicina di casa della donna accusata di maltrattamento di animale ha presentato una denuncia segnalando i cattivi odori provenienti dall’abitazione che causano seri problemi di respirazione. Sulla vicenda intervengono anche il sindaco Piergiorgio Sagristani ed il vicesindaco Peppe Gargiulo.

Il primo cittadino ha dichiarato che “Per quanto riguarda la triste storia del maltrattamento dei cani in corso nella nostra cittadina da giorni stiamo sollecitando le forze del ordine per verificare sul posto! Già anni fa c’è stato un precedente con accesso forzato e in quell’occasione mettemmo i cani in un canile e su richiesta del centro di salute mentale si decise per il trattamento sanitario obbligatorio della signora! Per questa vicenda all’epoca fui denunciato dalla stessa per violenza privata e abuso d ufficio… Mi sono dovuto fare da persona perbene un’udienza davanti al gip, naturalmente poi archiviata perché il fatto non sussisteva! In questo momento è in corso su nostra richiesta un nuovo accesso all’abitazione con servizio veterinario, salute mentale, forze dell’ordine ed avvocato di parte. Abreve sapremo sviluppi della situazione! Grazie a tutti coloro che hanno dimostrato impegno e sensibilità in questa vicenda!!!”.

Il vicensindaco Peppe Gargiulo, presente sul posto, ha riferito che l’amministrazione sta facendo il possibile. I Carabinieri sono entrati con l’autorizzazione della Procura alla presenza di veterinari e medici. Nell’abitazione c’era anche l’avvocato di parte della signora. Non è stato possibile accertare eventuali maltrattamenti come segnalati e denunciati da tante persone. Per quanto riguarda le condizioni della donna il personale del 118 ha ritenuto non sussistenti i presupposti per un Trattamento Sanitario Obbligatorio. Al momento la situazione è di stallo. Sul posto Carabinieri, Polizia ed almeno un centinaio di manifestanti. I vicini della donna si dichiarano turbati anche perché durante tutto il giorno e tutta la notte sentono chiaramente dei rumori ed è quindi tutta una situazione da definire.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.