Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Napoli, appuntamento al Museo di Capodimonte per rivivere lo sfarzo della Corte dei Borboni.

Lo sfarzo, che caratterizzò la storia di Napoli capitale del Regno nel Settecento degli anni di Carlo di Borbone e di Ferdinando II, sarà protagonista della mostra allestita nel Museo e Real Bosco di Capodimonte con il Teatro di San Carlo di Napoli, in collaborazione con Amici di Capodimonte onlus, con la produzione e organizzazione della casa editrice Electa. La mostra con titolo – Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica –  è stata curata da Sylvain Bellenger (direttore del Museo) e sarà aperta al pubblico dal 21 settembre 2019 al 21 giugno 2020. All’artista Hubert le Gall è stata affidata una magnifica scenografia, che ha trasformato le 18 sale dell’Appartamento reale in uno spettacolo d’opera in cui le porcellane di Capodimonte sono protagoniste insieme ai costumi del San Carlo di Napoli, sembra di entrare in una fiaba e non in un museo; verrebbe quasi da fantasticare che come nel racconto “La belle et la bête” di Madame Gabrielle-Suzanne Barbot de Villeneuve tazzine e caraffe prendano vita e ballino con l’ausilio di Pergolesi o Cimarosa durante la notte. Un appuntamento culturale da non perdere. L’esposizione conta oltre 1000 oggetti, di cui 600 porcellane delle Reali Fabbriche di Capodimonte e di Napoli, più di 100 costumi del Teatro di San Carlo con firme importanti (da Ungaro e Odette Nicoletti) strumenti musicali del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, dipinti, oggetti d’arte e di arredo e animali tassidermizzati oggi conservati al Museo Zoologico di Napoli (oggi confluito nel Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche dell’Università Federico II di Napoli).
Luigi De Rosa
info http://www.museocapodimonte.beniculturali.it/

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.