Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Maiori, Adele Laudano sulla scuola “Vogliamo solo sicurezza per i nostri figli”. E il sindaco Capone continua a non rispondere sul futuro di 470 bambini

Più informazioni su

Maiori, Costiera amalfitana. Adele Laudano è una mamma che vuole sicurezza per i figli, suoi e di tutti- Tutti i cittadini hanno diritto di sapere se i loro edifici pubblici, e in particolare la scuola, siano in sicurezza. Ogni cittadino ha diritto di chiedere e l’amministratore, che dovrebbe “servire” la città, ha il “dovere” di rispondere. Invece a Maiori non succede così e, pare, anche il segretario comunale, garante della legge abbia risposto schivando le legittime richieste . “Ha detto – dice la Laudano a Positanonews -,  che non sono legittimata istituzionalmente, ma io sono presidente del Consiglio d’ Istituto e non voglio far altro che sapere se la scuola è sicura, attualmente è ancora un cantiere ”  Tutto nasce dal project financing di Via De Iusula fallito visto che anche la Gemar di Piano di Sorrento si è ritirata “Voglio che sia chiaro una volta e per sempre che non mi interessano le scelte politiche e tecniche, i lavori, i progetti, mi interessa solo del futuro dei nostri bambini – dice categorica la Laudano -, il punto è che la De Iusula dove stavano prima è rimasta così senza che si facesse alcun lavoro annunciato e ora tutti devono andare a Via Capitolo, e parlo di 470 bambini” Ma ha fatto richieste al sindaco Antonio Capone? “Ne ho fatta una a fine luglio, una il 5 agosto, poi abbiamo fatto una riunione ( seguita dalla nostra giornalista Valeria Civale per Positanonews , ndr ), tuttora non ho avuto una risposta, lo ho chiamato domenica, capisco che potevo disturbarlo, allora oggi e sono andata di persona al Comune, ma niente”. Insomma a Via Capitolo si è deciso di trasferire tutti i bambini di Maiori, i lavori sono ancora in corso a quanto pare e la sucola comincia fra una settimana. Qualsiasi genitore in tutti i paesi civili si sarebbe preoccupato e in qualsiasi paese civile nessun Comune avrebbe fatto stare in ansia nemmeno uno dei propri cittadini e doverosamente avrebbe informato tutti di quello che succedeva dando rassicurazioni e certificazioni. Il collaudo dei lavori, il certificato antisismico, il certificato antincendio. Cosa che avviene ovunque e perchè a Maiori no? Il sindaco di ogni comune, non solo Maiori, ha il dovere di rispondere ai sensi di legge a qualsiasi cittadino che faccia una richiesta motivata, un dovere legale, a prescindere che in questo caso si parla di cittadino qualificato con un ruolo “istituzionale” a tutti gli effetti essendo il Consiglio d’Istituto un organo riconosciuto dalle leggi vigenti. A una persona come la Laudano vanno solo i ringraziamenti di tutti e un’amministrazione coscienziosa dovrebbe stendergli il tappeto, aprirgli porte e finestre, non metterla fuori all’uscio di casa sua. Si perchè il Comune è la casa dei cittadini. Qualsiasi cosa succeda il Comune è la Casa dei Cittadini. E le risposte, sopratutto sulla sicurezza e sui bambini, vanno date, anzi anticipate. In questo caso buon senso avrebbe voluto che si comunicasse e si sarebbero anche evitate apprensioni ai cittadini , ansia e incertezza inaccettabili alle soglie dell’inizio scolastico.

Anche se non la conosciamo personalmente , ci vorrebbero non una, ma cento, mille Laudano,  molte tragedie e disagi si sarebbero evitate in Campania e in Italia

La Laudano ha deciso di usare anche i social network con un post sul suo profilo facebook

Genitori di Maiori lo diciamo tutti quanti in coro un incontro col Sindaco, il sindaco nn risponde al telefono e quando mi sono recata al comune stamattina, il segretario comunale ha detto che io nn rappresento nessuno, nn ho nessun ruolo all interno della scuola, e devo agire come ritengo più opportuno
Al mio tre diciamo insieme: riunione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.