Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Deridono la professoressa durante l’appello. Un video virale che diventa reato nel salernitano

Più informazioni su

Da qualche giorno sul web tutti impazzano per il video postato da alcuni studenti, mentre una professoressa tenta di fare l’appello.

prof derisa durante l'appello

Il video è stato girato in una scuola superiore di Salerno, probabilmente prima dell’estate.

Come riporta il Mattino, il video ha fatto subito il giro della rete. Una professoressa fa l’appello e viene derisa da una parte degli studenti. È il contenuto di un ripresa in classe circolata da ieri in rete e sui principali social network. Il fatto  non ha mancato di destare scalpore nel mondo della scuola a pochi giorni dalla ripresa delle lezioni.

Dalle immagini del video si può vedere che l’insegnante era non poco disturbata dal frastuono che i ragazzi stavano facendo in aula e cercava, dato che non conosceva la scolaresca, semplicemente di capire con certezza chi facesse parte della classe.

Il video divenuto subito virale non è sicuramente recente. Risalirebbe a qualche mese fa, ma è ignoto il periodo in cui sarebbe stato girato. Sta di fatto che il contesto in cui è avvenuto è quello di una classe in pieno orario di lezione. Una sequenza di immagini in pochi minuti che non mancherà di avere ripercussioni. Da una parte la professoressa che tenta di fare l’appello, dall’altra una parte della classe che la sbeffeggia. Nel video uno studente riprende la professoressa in difficoltà che, in piedi davanti alla cattedra, tenta di fare l’appello. Il video dura più di quattro minuti e in poche ore, a partire già da ieri sera, ha registrato un numero molto elevato di visualizzazioni. E dalla rete sono affiorati i primi commenti sull’accaduto. C’è chi si stupisce per come la professoressa sia stata trattata da una parte della classe. Ma c’è anche chi non manca di mettere in evidenza le difficoltà della insegnante. Più di quattro minuti tra lo sberleffo di una parte degli studenti e l’evidente impasse dell’insegnante. La circolazione sul web del video della docente che tenta di fare l’appello in classe ha fatto il giro della rete. Non è escluso che l’amministrazione scolastica possa avviare una indagine sull’accaduto.

E’ Reato!

Chi ha ripreso e divulgato il video della professoressa mentre faceva l’appello non poteva farlo. Sconcerto nel mondo della scuola per le sequenze di un fatto di vita scolastica divenuto subito virale dopo la pubblicazione sabato sera sui principali social network. Protagonista di un video di poco più di quattro minuti è una docente salernitana in difficoltà davanti ad una classe di scuola superiore. Nel video c’è chi ride e la sbeffeggia.

Il fatto è avvenuto in un istituto superiore di Salerno e risalirebbe ad alcuni mesi fa. Ma il video è apparso nel weekend, a pochi giorni dalla ripresa delle lezioni. Adesso l’Ufficio scolastico regionale vuole vederci chiaro. La ripresa e la divulgazione del video non è consentita in una scuola. La professoressa, sebbene fosse in una condizione di smarrimento mentre faceva l’appello, non poteva essere filmata. Il direttore generale dell’Ufficio scolastico campano, Luisa Franzese, ha visionato il video apparso in rete già nella serata di sabato e circolato sui principali canali social. Chi ha filmato tutto ha sbagliato. «Un fatto grave su cui ci sono già accertamenti», fa sapere la direzione generale dell’amministrazione scolastica che esprime rammarico per il video in cui la docente viene derisa da una parte della classe. L’uso dei cellulari – fa sapere l’Ufficio scolastico – non può trasformarsi in un «abuso» in un contesto educativo e didattico come quello di una classe. La Franzese ha espresso incredulità per il contenuto del video. «Le indagini sono già partite», annuncia il direttore generale.

Compete adesso alla scuola dove s’è verificato il fatto individuare il responsabile del video e ascoltare altri studenti presenti. La ripresa video è un abuso dell’uso del cellulare e adesso chi lo ha fatto rischia un provvedimento disciplinare. Riprendere un docente è vietato in qualsiasi aula scolastica, soprattutto senza il suo consenso. Nella ripresa fatta col cellulare si vede la docente che tenta di fare l’appello ina una classe, esitando su un nome in particolare. Mentre un allievo la riprende col cellulare dicendo «Questo è da Oscar». Nel corso dei quatto minuti di ripresa si sentono risate all’indirizzo della prof e sberleffi da parte di una minoranza di studenti. «Vado dalla vicepreside allora…», le parole della insegnante in affanno. Tutto spiattellato in rete dove adesso rimarrà traccia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.