Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Castellammare. Svolta ecologista di Scarfato con la ZTL che non piace ai commercianti

Castellammare. Svolta ecologista di Scarfato con la ZTL che non piace ai commercianti . Ne parla Fiorangela d’Amora su Il Mattino di Napoli oggi
Dotare la città di un piano urbanistico di mobilità (Pum) di ultima generazione è la missione del sindaco Gaetano Cimmino e dell’assessore all’urbanistica Gianpaolo Scafarto. I politici locali lo hanno ribadito durante la presentazione della settimana europea della mobilità (dal 16 al 22 settembre). No alle auto, pedalate ecologiche e convegni per parlare della città del futuro. La svolta ecologista di Castellammare passa per una scelta radicale: liberare dal traffico il centro città. L’obiettivo finale di quella che è stata la ztl del lungomare quest’estate passa per la realizzazione del piano urbanistico di mobilità (Pum). «Abbiamo il dovere di adeguare un piano vecchio – spiega l’assessore Scafarto – ora che abbiamo raccolto i dati e capito gli afflussi in città siamo pronti ad analizzare le criticità e rispondere alle esigenze di tutti». Per ora l’unico piano di mobilità di cui la città è dotata risale a quello approvato dalla giunta di Catello Polito (sindaco per due mandati dal 1993 al 2002) realizzato dall’architetto Paolo Russo. Erano i primi anni in cui la città provò a chiudere alcune strade alle auto. Nei piani di Russo la ztl avrebbe dovuto coinvolgere l’intero centro cittadino, lasciando le auto circolare in maniera concentrica attorno al tessuto urbano.
LO SCONTROUn’idea però, secondo i commercianti e professionisti, calata dall’alto. «L’assessore ha affermato di essersi confrontato con le associazioni commenta Johnny De Meo presidente dell’Ascom Confcommercio vorremmo sapere quali. Noi abbiamo chiesto più volte di persona e l’ultima volta con una lettera del 5 settembre inviata all’assessore e al sindaco, una condivisione dei piani dell’amministrazione. Invece di rispondere alle nostre esigenze sentiamo solo analisi sull’andamento del commercio cittadino e delle abitudini degli stabiesi. Se è così competente su tutto, Scafarto faccia tutto da solo».
I NODIDopo un’estate di disagi, i commercianti speravano in un atteggiamento autocritico su quanto non ha funzionato, ma visto che così non è stato ora sono sul piede di guerra. Anche il confronto ieri pomeriggio nell’aula consiliare per il convegno sulla proposta di un «distretto cicloturistico Stabia-Pompei-Sorrento» è diventato occasione per ribadire le proprie posizioni. «La nostra idea di ztl l’abbiamo spiegata alla città conclude De Meo anche attraverso la nostra rivista. Se guardiamo a Napoli via Caracciolo è pedonalizzata ma non ha la villa, noi invece chiudiamo dove c’è la villa. Non si capisce il senso di tutto ciò, per non parlare dei disagi per i residenti e per chi ha i box auto lungo corso Garibaldi». Nel Pum – la cui stesura è ancora in corso d’opera – l’area pedonalizzata quest’estate sarà chiusa in maniera permanente al traffico grazie all’installazione di varchi elettronici che permetteranno di gestire la chiusura con orari differenti liberando anche i vigili dal controllo dei varchi. «Sì alla ztl, no alla chiusura di una strada con una sbarra spiega Rosario Savarese di Piazza Attiva continuiamo a ribadire le nostre idee ma nessuno ci ha chiesto di condividere il Pum o i progetti per una futura ztl». A gettare acqua sul fuoco il sindaco Gaetano Cimmino che ribadisce: «Nessun piano calato dall’alto afferma il primo cittadino è nostro dovere fornire un Pum di ultima generazione. Come ogni cambiamento andrà fatto in maniera graduale, ma non ci viene affatto in mente di fare tutto da soli e senza confronto».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.