Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Agerola, niente rilascio permesso a costruire: proprietari “Casino Lauritano” ricorrono al Consiglio di Stato

I proprietari del Casino Lauritano di Agerola ricorrono al Consiglio di Stato. Le motivazioni risiedono nel diniego del Comune di Agerola a rilasciare il permesso a costruire. L’amministrazione ha preso atto della determinazione del Responsabile del Settore Urbanistica 1. e Suap dello scorso 3 settembre, in cui è stata disposta la resistenza dell’Amministrazione comunale nel giudizio in appello al Consiglio di Stato promosso dai proprietari per l’annullamento, previa sospensione, della sentenza del Tar Campania.

Il Comune ha deciso quindi di affidare l’incarico di difesa e rappresentanza processuale relativo al contenzioso in
questione congiuntamente agli avvocati Francesco Cinque del Foro di Torre Annunziata, il quale ha già curato con esiti positivi la difesa dell’Ente nel primo grado del giudizio, ed Enrico Iossa del foro di Napoli, quale professionista abilitato al patrocinio innanzi alle Giurisdizioni Superiori che ha già trattato in altre occasioni ed in sede di appello la medesima questione contenziosa. La spessa per il loro incarico si aggira attorno ai 4255 euro.

I proprietari della struttura avevano ricorso al Tar nel 2013, quando il Responsabile del Settore Urbanistica del Comune di Agerola aveva dato risposta negativa alla richiesta di rilascio di permesso a costruire. Ricorso respinto poi nel maggio di quest’anno, quando i proprietari sono stati condannati a pagare le spese legali. Pochi giorni fa la notizia poi della decisione di ricorrere al Consiglio di Stato e del Comune di Agerola di affidare l’incarico di difesa ai due legali.

Vi terremo aggiornati sulla conclusione della vicenda.

Nel lontano 2002, quando si palesò l’ipotesi di un piccolo hotel nell’antico rudere medievale in questione, ci furono tante critiche e persino un gruppo di professori della Cattedra di restauro architettonico della I e II università di Napoli si attivò per contrastare questa ipotesi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.