Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le Rubriche di Positano News - Turismo

Sorrento – Bagni della Regina Giovanna utilizzati come orinatoi a cielo aperto foto

I Bagni della Regina Giovanna, splendido sito archeologico al Capo di Sorrento dove ancor oggi si possono ammirare i resti della Villa Marittima (I sec. d.C.) appartenuta a Pollio Felice, illustre esponente di una nobile famiglia di Pozzuoli, sono oggetto da anni di denunce da parte di archeologi e associazioni ambientaliste per lo stato di degrado e abbandono in cui versa buona parte del sito. Denunce che, ahinoi, non hanno sortito alcun effetto, se non paventare la vendita degli stessi terreni della “Regina” a privati. In Italia anziché pretendere che l’amministrazione pubblica funzioni, si preferisce sempre affidare tutto ai privati così ai cittadini toccherà pagare carissimo quello che prima era gratis. Perdonate questa riflessione. Tornando a noi, l’ultima denuncia presentata al Ministero dei Beni Culturali in ordine di tempo è quella di alcuni cittadini che lamentano la mancanza in un sito così importante e frequentato di servizi igienici.
Prova ne è il fatto che in molte camere interne al rudere la situazione è indecente e indecorosa per la sporcizia presente e l’odore nauseabondo e inconfondibile che le caratterizza. Evidentemente c’è chi si comporta in casa nostra come mai si comporterebbe in casa propria! E pensare che i romani nel I sec. d.C. avevano dotato questa Villa di un condotto fecale che impediva ai liquami che fluivano nel pozzo nero per la concimazione dei terreni di finire in mare. – Sono stati i genieri militari romani a rendere il Mondo abitato dagli uomini un posto più pulito, è sempre bene ricordarlo – . (Per approfondimenti su “Villa Pollius” vi consiglio “Karl Julius Beloch”, Scienze e Lettere, 2009). Alla denuncia sulla mancanza di servizi igienici possiamo aggiungere e documentarlo con foto che alleghiamo a quest’articolo lo scempio delle pereti in opus reticolatum fatto da graffitari dell’ultima ora, la presenza di bivacchi sulla cosiddetta terrazza e il posizionamento di tende dove è vietato campeggiare! L’articolo 9 della nostra Costituzione recita: La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica [cfr. artt. 33, 34]. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione. Speriamo che qualcuno cominci a tutelare i Bagni della Regina Giovanna.
Luigi De Rosa

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Arturo

    Spero che i bagni siano affidati ad altra corrente politica. Se il sindaco comincia a pubblicizzare la sistemazione dei bagni è solo per farsi pubblicità alle prossime elezioni. Mi dimando e dico , come mai non ha ancora messo mano prima alla riqualificazione? Forse non c’è guadagno? Allora speriamo che non venda anche l’ultima proprietà del popolo sorrentino e non.
    Come dico ” Teniamoci per mano e difendiamoci l’ano”.