Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Maiori, individuato dai Carabinieri probabile autore Incendio di Erchie dell’8 agosto

L'incendio sviluppato da una operazione di pulizia agricola mal controllata

Più informazioni su

Maiori, individuato dai Carabinieri probabile autore Incendio di Erchie dell’8 agosto, l’uomo stava facendo pulizia di residui vegetali bruciandoli, ma non è riuscito a controllare le fiamme che si sono propagate ai boschi vicini.

La Nota stampa dei  Carabinieri NIPAAF (Nuclei investigativi di polizia ambientale e forestale) Salerno, riportata da puntomagazine :

Lo scorso 8 agosto perveniva alla Stazione Carabinieri Forestale di Tramonti la segnalazione di un incendio boschivo alla località Erchie in agro del Comune di Maiori.

Prontamente intervenuti sui luoghi i militari constatavano che alcune colture agrarie costituite da limoneti e vigneti erano interessate dalle fiamme che si stavano rapidamente propagando al bosco attiguo costituito da essenze di leccio e macchia mediterranea mettendo a rischio un’ampia superficie boscata.

Per scongiurare tale rischio interveniva anche un elicottero della Regione Campania, il quale effettuava 27 lanci di acqua mentre a terra squadre dei Vigile del Fuoco e personale della SMA Campania provvedevano a contrastare le fiamme che, comunque, hanno divorato una superficie di 7.000 mq.

Al termine delle operazioni di spegnimento i militari iniziavano le prime indagini per chiarire la dinamica e le cause dell’incendio e dopo diversi giorni di attività investigativa, con l’impiego delle consolidate metodologie di indagine finalizzate all’individuazione dell’area di insorgenza del fuoco, in uno ai tradizionali metodi di acquisizione di informazioni, sono risaliti all’autore del reato.

Portato in caserma per gli accertamenti di rito, si è poi appurato che il reo aveva effettuato dei lavori di pulizia dei residui vegetali bruciandoli ma non era riuscito a contenere le fiamme che da essi si erano sviluppate.

Inoltre, essendoci continuità di vegetazione tra la zona oggetto della ripulitura e le particelle circostanti, le fiamme si erano propagate molto velocemente e senza controllo alle colture ed al bosco adiacenti

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.