Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Festa di Arti con la Caiazzo a Villa Fondi

E’ stata una grande, corale festa dell’arte, declinata in tutte le sue espressioni, l’inaugurazione, giovedi 4 luglio 2019, a Villa Fondi de Sangro a Piano di Sorrento, della settima “Mostra d’Arte Internazionale di Selezione per la XIII Biennale CIAC – Roma 2020”, curata dalla presidente dell’Associazione Ars Harmonia Mundi, Letizia Caiazzo, digital painter di fama e studiosa di cultura visuale. Presenti al taglio del nastro, l’Assessore alla Cultura, dott.ssa Carmela Cilento, il prof. Giuseppe Chiovaro, Presidente CIAC Roma, l’ing. Carlo Roberto Sciascia, critico d’Arte, la dott.ssa Rosanna Rivas, ambasciatrice presso la Repubblica Italiana della Universum Academy Switzerland, il prof. Fiorentino Vecchiarelli, Presidente Accademia dei Dogliosi Avellino, la prof.ssa Anna Bartiromo, poetessa e scrittrice. La selezione degli artisti per partecipare alla Biennale di Roma del 2020 è stata a cura della Commissione esaminatrice presieduta dal Prof. Nuccio Mula, critico d’arte, componente dell’Associazione internazionale Critici letterari di Parigi, aderente all’Unesco, e dell’International P.E.N. Club, e composta dall’ing. Carlo Roberto Sciascia, e dagli artisti Alfredo Avagliano, Claudio Morelli e Letizia Caiazzo. La mostra, che resterà aperta fino al 14 luglio, ospita opere di diverso impianto, dal figurativo al concettuale, che applicano tecniche diverse e presentano varietà di stili, degli artisti: Giuseppe Alessio, Maria Amendola, Maralba Focone, Marco Aurelio Fratiello, Ivan Giuseppe Persico, Giuseppina Pioli e Maria Stella Polce. Sono esposte inoltre opere degli artisti ospiti: Alfredo Avagliano, Letizia Caiazzo e Claudio Morelli. Anche quest’anno, alla Mostra di selezione è stato abbinato il Concorso di Poesia “Compiuta Donzella” giunto alla sua quinta edizione, cui hanno partecipato venti poeti con le loro liriche a tema vario (Carlo Alfaro, Maria Amendola, Giovanna Arancio, Anna Bartiromo, Giovanna Colamussi, Salvatore Cucinotta, Carla De Gregorio, Aniello De Rosa, Giulia Di Lorenzo, Giovanni Gargiulo, Vittorio Guerriero, la vincitrice Mirella Massa, Rosa Mauro, Sara Napoletano, Ilde Rampino, Rosanna Rivas, Eleonora Russo, Giovanni Sardi, Rosalba Spagnuolo, Eleonora Strazzante). Durante la serata, magistralmente condotta dalla giornalista Adele Paturzo, sono state premiate e declamate le poesie più meritevoli a giudizio della commissione, e insigniti della nomina di soci onorari dell’Ars Armonia Mundi l’ambasciatrice della Universum Academy Switzerland Rosanna Rivas, e il medico e promotore culturale Carlo Alfaro. Hanno allietato l’evento numerosi artisti: il maestro Donato Meo, pianista, concertista, compositore; il maestro Enzo Padulano, coreografo, che ha presentato il suggestivo balletto “Sfumature di donne dell’arte Shakesperiana” con i danzatori Francesca Accietto, Federica Mosca, Sara Robustiello e Lorena Zinno; il “magnifico duo” Rosalba Spagnuolo, cantante, e Francesco Cesarano, chitarrista, interpreti incomparabili della canzone napoletana. Della rassegna stampa si è occupata Vittoria Samaria, mentre foto e video sono stati affidati alla collaudata maestria di Lina e Michele De Angelis di Mda set comunications. Commenta una delle protagoniste della serata, Anna Bartiromo: “Serata all’insegna della Cultura a tutto tondo, organizzata in maniera egregia, senza trascurare nemmeno i più piccoli particolari, dove Pittura, Musica, Canto, Danza, Poesia e Teatro, (non solo dai contenuti drammatici ma anche vivaci), si producevano in una performance ad alto livello sostenuti da maestri eccellenti quali- Donato Meo al pianoforte, Enzo Padulano alla produzione scenico-coreografica nonchè l’inscindibile Duo- Rosalba Spagnuolo e Francesco Cesarano, che ci hanno tutti regalato un puzzle acustico-visivo di rara professionalità e bellezza. Sicchè, con un pizzico di ‘fantasia’, avvertivi la presenza quasi di tutte le MUSE ovvero- Euterpe, Talia, Melpomene, Tersicore, Erato e Clio ( se si considerano le immagini pittoriche come un tangibile aspetto dell’evolversi del Pensiero). Un grazie di cuore. quindi all’ottima ideatrice di questo imperdibile appuntamento di ARTE/I Letizia Caiazzo, Presidente dell’Associazione Culturale Ars Harmonia mundi. Folkloristica e gradita la presenza di un carrettino con fresca granita per tutti offerta per dissetarci un po’. Un caldo arrivederci”. Soddisfattissima Letizia Caiazzo, peraltro appena reduce da un’enorme soddisfazione: la sua opera “Benedette Inquietudini” è stata scelta per onorare don Tonino Bello, sul “Sentiero della Pace”, conosciuto anche come “Viale dei Portali”, nel cimitero monumentale di Alessano, città natale del “Vescovo dei poveri” scomparso il 20 aprile del 1993. L’opera della Caiazzo, 6 stampe su alluminio a formare una croce, si riferisce al titolo di uno dei libri più famosi di Don Tonino, “Le Benedette inquietudini”, ed è stata sistemata in uno dei 12 portali approntati sul viale che porta alla tomba del sacerdote in attesa di beatificazione.
Carlo Alfaro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.