Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Ravello, successo a Villa Rufolo per il seicento Napoletano, fino al 5 agosto in mostra Giordano e Caracciolo

Più informazioni su

Ravello, successo a Villa Rufolo per la mostra sul Seicento napoletano, fino al 5 agosto si possono ammirare le opere di Luca Giordano e Giovan Battista Caracciolo.

Il comunicato dalla pagina facebook di Villa Rufolo :

Il programmato turnover delle opere in mostra a Villa Rufolo, lascia spazio ad un raddoppio: Il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, accogliendo la proposta della Direzione di Villa Rufolo, ha autorizzato la permanenza delle prime due opere esposte, che affiancheranno i due dipinti di Luca Giordano che oggi pomeriggio hanno fatto ingresso a Villa Rufolo.
Il successo della mostra inaugurata il 14 maggio scorso, testimoniato dagli unanimi apprezzamenti dei visitatori per l’idea, il progetto, l’allestimento e per l’attività meritoria dei Carabinieri, aveva indotto la Direzione di Villa Rufolo a richiedere al Comandante Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale Gen. Fabrizio Parrulli, l’autorizzazione alla permanenza della “Pala di San Nicola” e del “Compianto di Adamo ed Eva” del Battistello Caracciolo, in modo da avere un minimo comune denominatore per l’intera durata della mostra, che come noto, durerà sino ad ottobre per complessive 8 opere in esposizione.
L’assenso del Comando Carabinieri è l’ulteriore conferma della bontà dell’iniziativa che non resterà isolata: si sta valutando l’ipotesi di far partire da Ravello, dalla Fondazione Ravello, e proprio da questa interessantissima mostra, una campagna di sensibilizzazione sul patrimonio immobiliare sacro abbandonato, come appunto appare la chiesa di Santa Maria in Cosmedin di Napoli, sede originaria della “Pala di San Nicola”, oggi non più ricollocabile nella sua sede originaria proprio per lo stato di abbandono del monumento.
Pertanto nella Sala Parrilli di Villa Rufolo, da domani saranno visibili non due ma 4 opere del “Seicento Napoletano”, un “raddoppio” per la gioia dei visitatori e per gli spettatori dell’imminente Ravello Festival 2019, che domenica prossima (30 giugno) aprirà i battenti.

dal 25 giugno al 5 agosto, in mostra:

Sant’Agostino battezzato da S. Ambrogio di Luca Giordano
dimensioni (220 x 175 cm)
(clicca sulla foto per la storia del rinvenimento)

Sant’Agostino ed il Bambino in riva al mare di Luca Giordano
dimensioni (220 x 175 cm)
(clicca sulla foto per la storia del rinvenimento)

Pala di altare (110 x 180 cm) del XV sec, di autore anonimo raffigurante San Nicola di Bari
(clicca sulla foto per la storia del rinvenimento)

Grande tela di Giovanni Battista Caracciolo detto Battistello (1578-1635) raffigurante il Compianto di Adamo ed Eva sul corpo di Abele
(clicca sulla foto per la storia del rinvenimento)

La mostra è frutto di una collaborazione Fondazione Ravello, Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, Soprintendenza ABAP Salerno, che la Direzione di Villa Rufolo ha coordinato nell’ambito dell’accordo di gestione di Villa Rufolo fra la Fondazione stessa e i proprietari del Complesso monumentale, EPT Salerno e MIBAC.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.