Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Positano. Portiere d’albergo sotto accusa, per favorire NCC dice che non ci sono posti in parcheggio

Positano, Costiera amalfitana. Succede di tutto in estate, non è la prima volta che arrivano nella redazione di Positanonews accuse ai portieri d’albergo fra Penisola Sorrentina e Amalfitana, da Sorrento a Capri e Amalfi , aree riferimento da 15 anni del nostro giornale.

A Positano , ci riferiscono che un portiere d’albergo avrebbe addirittura invitato qualche cliente a non portare l’auto perchè non si trova posto in parcheggio. Proprio così. Il consiglio sarebbe stato più onesto per quanto riguarda i costi, ma seppure alti non sono altissimi rispetto ad altre località turistiche. “A seconda della grandezza dell’auto si può parcheggiare anche con prezzi che vanno dai 30 ai 70 euro al giorno -spiegano nei parcheggi -, poi si trova posto nel 99% dei casi”. Un’accusa che, anche se non ha alcun rilievo penale, è comunque rilevante “Bisogna essere onesti, anche noi abbiamo un’attività da portare avanti. Non ci crea problemi il singolo portiere, ma il fatto che ai turisti non si dica la verità”.

Ovviamente si tratta di una minoranza che non mina la serietà della categoria. Ma anche ad Amalfi e specialmente a Sorrento ci sono delle lamentele anche per i taxi “Esistono delle file da rispettare e noi lo facciamo, poi troviamo che chi sta dietro parte all’improvviso chiamato sempre dalle solite persone, ma non ci sono regole che valgono per tutti?”.

Non mancano neanche le lamentele per quanto riguarda i ristoranti, alcuni con un flusso altro meno, comunque è risaputa la cosa e funziona come con le mance per gli americani , al pagamento del personale non adeguato si sopperisce con queste che sono di circa il 20 %

Qualcuno vede negli NCC non solo delle vittime, ma anche carnefici, loro con tassisti e anche guide , a volte dirotterebbero i flussi turistici verso alcuni negozi e attività

Di certo non si arriva agli estremi della Sardegna dove una decina di anni fa partì una mega inchiesta per servizi in nero ai vip (fuochi d’artificio, fotografi, pianisti, parrucchiere, ristoranti, yacht e noleggio elicotteri). I portieri, dice la Guardia di Finanza di Palau, gestivano tutto e facevano da intermediari, in qualche caso la polizia tributaria parla di attività d’impresa parallela e in totale evasione fiscale. Una delle situazioni più delicate è sicuramente quella del cagliaritano Gabriele Garbati, ex capo del ricevimento dell’hotel Cala di Volpe. Il pm Elisa Calligaris gli contesta l’evasione fiscale per le annualità 2005 e 2006, in tutto oltre due milioni di euro.

Qui ci conosciamo tutti e non vediamo questi eccessi, ma riportiamo le segnalazioni personali che ci sono arrivate, Positanonews come sempre è la voce dei cittadini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.