Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

A Positano nessun’arma in spiaggia. Era solo un intervento della security per sventare una aggressione

Positano, Costiera Amalfitana. Sui social imperversando un post in cui si parla di un soggetto che abbia puntato un’ arma   ad un imprenditore che ha protestato per il rumore. Ma ecco cos’è successo: sulla spiaggia c’è stato un momento di contrasto con un ragazzo di Nerano (Massa Lubrense) che ha espresso il suoi apprezzamenti a delle ragazze. Il fidanzato di una di esse ha tirato un pugno . Nessuna rissa. La  security del Music on the Rocks di ritorno dal locale che era chiuso  è intervenuta semplicemente per calmare gli animi,  anche se l’episodio si è verificato lontano dalla nota discoteca.

Il tutto accaduto intorno alle 4.30 del mattino. Il ragazzo invece di tornarsene a bordo per il gommone per Nerano e tornare verso Sorrento e Napoli,  molto alterato, è tornato una seconda volta, ma la security l’ha invitato ad allontanarsi, anche perché la serata era finita e tutti stavano rincasando.

Un falso allarme, senza alcuna denuncia e dalle telecamere di videosorveglianza non è emerso niente. Ciò nonostante i carabinieri stanno indagando. Positanonews ha indagato approfondito, girando in spiaggia e chiedendo un po’ a tutti quello che è successo. Sopratutto non è emerso nulla dalle telecamere e nulla da parte dell’Arma e da parte del Comune.

Speriamo che non si lancino allarmi infondati, essendo comunque una cattiva pubblicità per il paese e ricordiamo che quando c’è veramente stato un episodio grave, come la morte di Nicola Marra, Positanonews è sempre stato in prima fila per scoprire le verità sulle vicende, senza mai tradire la fiducia dei suoi lettori. Quando le notizie non sono reali, certificate e documentate almeno con dei video o denunce scritte, è meglio evitare di creare allarmismi inutili.

L’ultimo allarme, un accoltellamento in spiaggia, poi pure è stato un evento approfondito da Positanonews , sangue a terra, sui vestiti e ovunque. Che era successo? Un turista ubriaco era caduto nei pressi degli scaloni della Chiesa Madre ferendosi la testa, in quel caso risalimmo a tutto grazie all’intervento del 118 e della Croce Rossa, che documentarono i fatti come avvennero.

Ciò non toglie che il problema del bere da parte dei turisti esiste, avviene a Positano, anche alla Chiesa Nuova, nei pressi del Royal, una turista visibilmente ubriaca precipitò senza gravi conseguenze, a Praiano dopo il by night trovi persone visibilmente ubriache, Amalfi, ma anche Ravello, dove non esistono discoteche, turisti sono stati ripresi nudi e ubriachi scalmanati in Piazza Duomo. Per non parlare di Sorrento dove si fanno i tuffi nella vasca pubblica recentemente inaugurata in Piazza Lauro.

Cultura diversa, ma incompatibile con la nostra. Dove si deve intervenire e severamente è su chi guida in stato di alterazione e chi somministra alcol. Ma , come abbiamo detto per Ravello, ci vorrebbe l’esercito o fare il coprifuoco e mummificare la Costiera distruggendo il turismo che vive anche del divertimento .

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Clavel

    Meno male che c’era la security. Ma resta il fatto che l’aggressione c’è stata, è non è la prima in spiaggia in quelle ore “prevenire è meglio che curare”. E io personalmente più volte mi sono ritrovato difronte a queste risse, anche accompagnando degli ospiti a prendere un taxi ai Mulini, e altre volte ad assecondare commenti nei miei confronti non proprio simpatici per evitare spiacevoli reazioni, semplicemente andando a conferire l’immondizia a tarda notte. Quindi più che sventare sarebbe più giusto dire fermare o placare una aggressione, visto anche il non poco sangue rinvenuto in giro e da tanti chiaramente visto e da qualcuno anche documentato. Tutti speriamo che queste cose non accadono più, anche perché sarebbe la conferma a quello da tanti e da tempo sostenuto. Positano di notte terra di nessuno, troppa gente in evidente stato d’ebrezza,poca sicurezza e pochi controlli per prevenire risse ed incidenti e impedire che queste persone diano poi fastidio ad altri, creino danni in paese o che si mettano alla guida di macchine, motorini o barche! Perché? Eppure non ci vuole molto.